Economia

Destinazione Malta: aperti per le imprese

Redazione
Scritto da Redazione

Recentemente il Primo Ministro di Malta Joseph Muscat ha esposto la sua visione per il futuro del paese.

“Non vogliamo che Malta sia un’opzione secondaria. Vogliamo che Malta sia saldamente posizionata nel raggio d’azione degli investitori di tutto il mondo. “- è quanto dichiarato da Joseph Muscat, Primo Ministro di Malta

Malta, uno dei 10 piccoli Stati sovrani al mondo, gode di una posizione strategica al centro del Mediterraneo. Il primo ministro maltese Joseph Muscat esprime una visione chiara per il futuro del suo paese. “Vogliamo che Malta sia conosciuta in Europa, e nel mondo, come un luogo dove si può fare business. Qui, gli investitori possono operare senza perdere tempo e possono trovare un ambiente flessibile, con le strutture pubbliche disposte ad ascoltare, e con una classe politica che è abbastanza veloce nel cercare di anticipare le esigenze del mercato. Questo porta a migliorare il livello di vita per i cittadini.”

Muscat sta dando la priorità degli investimenti del settore energetico per affrontare i costi crescenti. “La nostra strategia energetica porterà nel corso di un periodo di due anni a una diminuzione del 25% dei prezzi dell’energia nella transizione dal petrolio alla produzione di energia elettrica basata sul  gas produzione. Ciò aiuterà le imprese e le famiglie, ad avere più reddito disponibile.”

I vantaggi di Malta

Diversi fattori operano a vantaggio del Paese:

  • Robusta crescita delle esportazioni ed un deficit sotto controllo
  • Il tasso di disoccupazione circa la metà della zona euro
  • Debito, come percentuale del PIL, al di sotto della media della zona euro
  • Banche nazionali altamente capitalizzate e redditizie, che finanziano principalmente dal mercato domestico.

Inoltre, le obbligazioni del Tesoro maltesi tendono ad essere acquistate localmente, riducendo il rischio di investitori speculativi che influenzano i movimenti del prezzo.

“Siamo oculati nel modo in cui affrontiamo le sfide,” conferma Muscat. “Siamo aperti alle iniziative imprenditoriali – ma a quelle sane ed in prospettiva positive. ”

Visione del futuro

Turismo e merchant shipping sono settori chiave per le isole maltesi, ma Muscat ritiene che vi è la possibilità di fare di più nei settori della manutenzione e la gestione delle navi.

Nonostante un’economia resiliente, Malta comunque tende ad affrontare alcune questioni. La crescita è rallentata a circa il 1,0% nel 2012 e rimane sotto suo potenziale. Inoltre Malta si appresta a raccogliere anche sfide importanti come la sostenibilità delle proprie finanze pubbliche, in considerazione dell’impatto di bilancio sulla sua popolazione, che dovrebbe superare, nei prossimi anni, la media europea.

Qui, la velocità è alleato di Muscat. “Abbiamo un processo legislativo rapido e come Primo Ministro, posso prendere le decisioni più opportune per la loro applicazione. E ‘anche importante ricordare che il settore privato non ha bisogno di alcun tipo di coinvolgimento del governo. Ha bisogno solo di una visione chiara ed un atteggiamento  del tipo can-do. ”

“Vogliamo che le aziende di tutto il mondo possano pensare automaticamente a noi come piattaforma naturale per il proprio business. La maggior parte delle imprese che decidono di fare affari a Malta producono nella maggior parte testimonianze positive. Non vogliamo che Malta sia un’opzione secondaria. Vogliamo che Malta sia saldamente posizionata nel raggio d’azione degli investitori di tutto il mondo. ”

fonte: http://www.ey.com

Condividi l'articolo

info autore

Redazione

Redazione