Accordi bilaterali Economia

Bilaterale Bulgaria-Malta. Si consolidano i legami economici, commerciali e sociali.

Si è svolto in questi giorni a Sofia, il Business Forum Bulgaria-Malta, organizzato dai rispettivi governi nell’ambito di una visita politico-istituzionale che ha visto il Presidente della Repubblica di Malta Marie-Louise Coleiro Preca, a capo della delegazione maltese, accompagnata per l’occasione anche dal Ministro degli affari esteri e della promozione commerciale di Malta, Carmelo Abela, dal Ministro dello Sviluppo Economico Chris Cardona e dal Ministro delle Politiche Sociali Michael Falzon.

Il presidente Coleiro Preca durate i colloqui, ha evidenziato che le isole maltesi e la Bulgaria sono ponti naturali di collegamento, tra culture e continenti. Malta tra le sponde settentrionali e meridionali del Mar Mediterraneo, mentre la Bulgaria è, allo stesso modo, un nodo strategico, che fornisce un accesso perfetto ai Balcani occidentali e oltre.

Durante il discorso di chiusura del Business Forum bulgaro-maltese, organizzato a Sofia come parte della visita di stato in Bulgaria, il Presidente ha espresso fiducia nel fatto che le posizioni geo strategiche di Malta e Bulgaria possono essere esaminate positivamente, per molti aspetti come opportunità socioeconomiche oltre che per sviluppare proficue collaborazioni tra i due stati e le rispettive comunità imprenditoriali.

“La presenza dei vari Ministri come parte della delegazione – ha evidenziato il presidente Coleiro Preca  –  è la prova della reale volontà politica del governo, di voler esplorare ulteriori opportunità di collaborazione sostenibile e potenziali partnership, tra i due paesi, in molti settori. Lavorando in sinergia – ha continuato il Presidente –  non solo prospereranno i settori economici e sociali di Malta e Bulgaria, ma anche i nostri mercati si estenderanno e si espanderanno, nell’interesse dei nostri popoli

Durante la visita ufficiale Il ministro degli Esteri bulgaro Ekaterina Zaharieva ha ricevuto l’omologo maltese Carmelo Abela a Sofia.

l Ministro Abela ha affermato che Malta è disposta a condividere le proprie competenze in collaborazione con la Bulgaria , poiché entrambi i paesi mantengono la costante crescita economica sperimentata negli ultimi anni.

Sottolineando che le relazioni tra i due paesi sono state molto buone sin dalla loro istituzione nel 1971, il ministro Abela ha affermato che il potenziale di una più forte cooperazione economica tra Malta e Bulgaria può essere confermato da una serie di accordi di cooperazione firmati al termine del Business Forum.

Durante il Business Forum sono stati stati firmati cinque accordi, e precisamente:

  • un accordo di cooperazione tra la Camera di commercio, l’industria e l’industria di Malta e la camera di commercio e industria bulgara , per facilitare la cooperazione reciprocamente vantaggiosa al fine di  creare ponti tra le comunità imprenditoriali di entrambi i paesi;
  • un protocollo d’intesa tra TradeMalta e l’Agenzia per la promozione delle piccole e medie imprese bulgare, al fine di promuovere la cooperazione commerciale e di investimento;
  • un protocollo d’intesa tra l’Accademia Mediterranea per gli studi diplomatici (MEDAC) presso l’Università di Malta e l’Università di economia nazionale e mondiale a Sofia, volto a promuovere e rafforzare gli scambi scientifici, culturali, accademici e professionali;
  • un protocollo d’intesa tra la Business Camera di Gozo e la Camera d’affari bulgaro-maltese per rafforzare i legami economici e commerciali tra Malta e la Bulgaria, ed infine
  • un protocollo d’intesa tra la Business House di Gozo e la Camera di commercio e industria di Burgas con lo scopo principale di sostenere e promuovere l’attività delle imprese di entrambe le regioni per contribuire allo sviluppo delle relazioni economiche.

Molto folta la delegazione d’imprese maltesi presente al Business Forum, ed in particole erano presenti aziende del settore della formazione e dell’istruzione con particolare attenzione alla formazione linguistica inglese; società manifatturiere; aziende food & beverage; fornitori di ICT; società di costruzione e ingegneria; società di servizi legali e finanziari.

Un altro incontro bilaterale si è tenuto con il Ministro dell’Economia bulgaro Emil Karanikolov, con il quale la discussione si è incentrata sulle modalità di sfruttare il potenziale per un’ulteriore cooperazione commerciale tra i due paesi.

Trattato di doppia imposizione Malta-Bulgaria

Malta e Bulgaria hanno firmato il trattato sulla doppia imposizione nel 1988 e incluso nella legge sull’imposta sul reddito di Malta nello stesso anno. L’accordo copre le seguenti tasse:

– l’imposta sul reddito a Malta;
– il reddito totale, il reddito personale e le imposte sugli utili in Bulgaria.

Il trattato sulla doppia imposizione tra Malta e Bulgaria si applica alle società e ai privati ​​con domicilio fiscale in uno o entrambi i paesi. Nel caso di Malta, i residenti delle isole dell’arcipelago maltese rientreranno nell’ambito di applicazione del trattato sulla doppia imposizione con la Bulgaria .

Nel caso di società maltesi e bulgare , i profitti realizzati saranno tassati nel paese di residenza delle imprese, ad eccezione delle stabili organizzazioni e delle imprese associate che saranno tassate nel paese in cui operano. Le filiali sono considerate stabili a condizione che siano stabilite nell’altro stato per almeno sei mesi entro un periodo di un anno civile.

Per informazioni potete contattare la nostra redazione:

con l'invio del presente form accetto le condizioni d'uso e la privacy del sito web.

* campi obbligatori.

info autore

Redazione