Blockchain Economia

Malta, al via la prima struttura legale al mondo per la blockchain

Nelle prossime settimane Malta approverà il primo quadro legale al mondo per la creazione di un organismo che regoli i dispositivi Blockchain, Artificial Intelligence e IOT.

L’annuncio è stato dato dal segretario parlamentare Silvio Schembri durante la conferenza Unlock Blockchain a Dubai.

Il governo maltese ha lavorato a stretto contatto con gli operatori del settore per elaborare un quadro giuridico che possa soddisfare le normative AML e KYC, senza soffocare l’innovazione tecnologica.

“Questa nuova Autorithy – ha dichiarato il sottosegretario Schembri – aiuterà tutti coloro che desiderano investire in questo settore e operare all’interno di una struttura legale per conquistare la fiducia di milioni di potenziali clienti in tutto il mondo e che desiderano avvalersi di nuovi servizi legati alla tecnologia blockchain

Diversi gli incontri che si sono tenuti con società a Dubai che operano nel settore dei servizi finanziari e della tecnologia, tra cui la dott.ssa Aisha Bint Butti Bin Bishr, direttore generale di Smart Dubai, per promuovere le nuove opportunità di investimento che nasceranno come risultato della creazione del nuovo regolatore della tecnologia.

Il progetto Malta Smart Island prosegue il suo cammino, dopo che nei mesi scorsi Malta aveva avviato l’iniziativa formativa per l’emissione di certificazioni accreditate atte a completare ulteriori percorsi formativi nell’istruzione professionale e informale sulla blockchain.

Leggi anche: Malta, pronta task force per il blockchain. Avviato il progetto di certificazione professionale.

L’obiettivo finale è quello di trasformare Malta in un centro per le imprese tecnologiche che operano su tema della blockchain utilizzando incentivi fiscali ed all’investimento simili a quelli usati per consolidare il settore iGaming.

info autore

Redazione