Economia

Malta Gaming Autority, pubblicato libro bianco sul Gaming Legal Framework

L’Autorità di Gaming Malta (MGA) ha pubblicato oggi il Libro bianco che propone importanti riforme al Gaming Legal Framework di Malta. L’obiettivo principale della revisione proposta è quello di abrogare tutta la legislazione esistente e di sostituirla con un singolo atto legislativo del Parlamento, un testo unico intitolato “Legge sui giochi”, insieme alla legislazione sussidiaria che copre orizzontalmente le principali aree di regolamentazione, nonché una serie di direttive e linee guida dall’Autorità Gaming Malta come unico regolatore di questo settore.

Il quadro normativo proposto consente all’MGA di essere più agile nel processo decisionale e di ridurre inutili oneri normativi che non favoriscono gli obiettivi normativi, rafforzando contemporaneamente la vigilanza e concentrando gli sforzi del regolatore sulle aree che presentano un profilo di rischio più elevato.

Inoltre, la proposta di riforma propone il miglioramento delle norme di tutela dei consumatori, le misure di gioco responsabili, un approccio basato sui rischi per la regolamentazione e le competenze più ampie per l’osservanza e l’applicazione della MGA.

Esso stabilisce anche standard orientati all’obiettivo di incoraggiare l’innovazione e lo sviluppo.
Queste proposte sono sostenute da una serie di iniziative intraprese durante il periodo preparatorio per questa revisione legislativa proposta, tra cui diverse consultazioni pubbliche, studi tecnici e valutazioni di impatto economico e finanziario. Esse riflettono anche l’esperienza che l’MGA ha raccolto da anni di regolamentazione del settore.I principali punti di forza delle modifiche previste includono:

  • Sostituzione del sistema multi-licenza corrente con un sistema in cui ci saranno due tipi diversi di licenze: una licenza Business-to-Consumer (B2C) e una licenza Business-to-Business (B2B) che copre diversi tipi di attività in più canali di distribuzione;
  • Spostamento verso un approccio normativo basato sugli obiettivi, per consentire l’innovazione, pur assicurando l’ottenimento degli obiettivi normativi;
  • Ampliare l’ambito normativo per aumentare la sorveglianza dell’MGA e consentire l’intervento ove necessario e in modo proporzionato;
  • Ampliare le competenze delle MGA nell’ambito delle funzioni di conformità e di esecuzione per conseguire meglio gli obiettivi normativi, in linea con gli sviluppi concorrenti in materia di riciclaggio di denaro e di finanziamento degli obblighi del terrorismo;
  • Segmentare il ruolo chiave del funzionario in varie funzioni chiave nell’ambito di un’attività con licenza, che richiede l’approvazione, il controllo diretto e controlli mirati di vigilanza, aumentando così il divieto di responsabilità in un’operazione di gioco;
  • Rafforzare il quadro di protezione del giocatore;
  • Introdurre processi nuovi e più efficaci per la giustizia penale e amministrativa;
  • Rafforzare il ruolo dell’Autorità nella lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive introducendo nuovi obblighi agli operatori per controllare le scommesse sportive e segnalare scommesse sospette, in linea con gli sforzi compiuti dalla Task Force Nazionale di Anticorruzione, in cui l’Autorità partecipa anche attivamente;
  • Facilitare la fiscalità in un unico flusso con due livelli principali; e l’esclusione dei licenziatari B2B dalla tassa sui giochi, aumentando così la competitività di Malta come centro per questi fornitori di servizi.

fonte: http://www.mga.org.mt/

info autore

Sergio Passariello

Sergio Passariello

Blogger, consulente aziendale ed imprenditore