Accordi bilaterali Commercio

Malta e Francia dialogano sulla Blockchain

E’ quanto è emerso durante il forum dal titolo “Doing Business with France, then and in today’s environment” organizzato dalla Maltese French Chamber of Commerce.

Condividi l'articolo

Le statistiche più recenti confermano che Malta importa circa 134 milioni di euro di beni e servizi ed esporta oltre 120 milioni di euro verso la Francia. In effetti, le esportazioni di beni e servizi dalla Francia a Malta sono aumentate del 144% mentre da Malta alla Francia l’aumento è stato del 32%.

Queste cifre sono emerse da un recente forum dal titolo “Doing Business with France, then and in today’s ” organizzato dalla Maltese French Chamber of Commerce, che è  coinciso anche con la commemorazione della Camera del suo trentesimo anniversario.

“La Maltese French Chamber of Commerce, con il supporto delle ambasciate francese e maltese, è ben posizionata e possiede tutte le capacità professionali per collegare aiutare le imprese maltesi a cogliere le opportunità commerciali che esistono tra Malta e la Francia”, ha dichiarato SE Mme. Helga Mizzi, ambasciatore di Malta in Francia, durante il suo discorso al forum rivolgendosi anche SE Mme. Brigitte Curmi, ambasciatore di Francia a Malta ed a Nancy Caruana, segretario permanente presso il Ministero dell’economia, investimenti e piccole imprese.

L’ambasciatore Mizzi ha aggiunto che gli intensi sforzi di Malta per costruire un collegamento stabile nel settore della blockchain, criptovaluta e intelligenza artificiale, sostenuti dalla nuova legislazione, sono all’attenzione di Parigi ed sono destinati ad essere un aspetto innovativo delle relazioni franco-maltesi anni prossimi mesi.

“Questo è un campo sul quale incoraggerò sicuramente l’Assemblea a prendere una posizione proattiva – ha continuato l’Ambasciatore Mizzi – e sebbene ciò sia molto incoraggiante, auspico di vedere gli interessi economici francesi investire a Malta anche in altri settori come quello dell’aviazione. Malta è ampiamente presente anche con relazioni diplomatiche nel nord Africa, specialmente nelle regioni sub-sahariane e qui, può svolgere un ruolo attivo fungendo da ponte per le imprese che vogliono utilizzare Malta come trampolino di lancio per queste nuove regioni”.

Rivolgendosi ai presenti, Joseph Bugeja, presidente della Maltese French Chamber of Commerce, ha osservato che questa è stata la prima volta che il Business Forum organizzato dalla Camera di commercio  è riuscito a garantire la partecipazione attiva di entrambi gli ambasciatori, mostrando il rispetto e la rilevanza che la Camera è riuscita a raccogliere negli ultimi anni.


Joseph Bugeja, presidente della Maltese French Chamber of Commerce

“La Camera di commercio oggi ha quasi 100 membri e il suo lavoro è stato reso possibile soprattutto grazie al sostegno della missione diplomatica francese a Malta e anche all’Ambasciata maltese a Parigi. “, ha concluso il presidente Bugeja.

Durante il Business Forum si è svolta anche la tavola rotonda con la partecipazione di Herald Bonnici, CEO di Malta Government Investments Limited, Laurent Zylberberg, Caisse De Depot, Kenneth Farrugia, Chief Business Development Officer di Bank of Valletta, Philip Martinet, Managing Director Estate Wines, Bastien Paret, Amministratore delegato RCI e Stephane Perchenet, vicedirettore dell’agenzia Business France.

Presente all’evento la delegazione di Malta Business con Caterina Passariello

Condividi l'articolo

info autore

Caterina Passariello

Caterina Passariello

Bachelor's degree in engineering management, blockchain consultant, blogger