Dopo Caravaggio, Malta ha ospitato anche il suo film. Nell’isola dei Cavalieri, infatti, ha fatto tappa Dentro Caravaggio, il film documentario diretto da Francesco Fei. Si tratta di un viaggio condotto da Sandro Lombardi attraverso i diversi luoghi caravaggeschi: Roma, Napoli, Malta, la Sicilia, tutte quelle terre in cui Caravaggio e le sue inquietudini hanno lasciato traccia concreta.

Il viaggio inizia al Sacro Monte di Varallo (Vercelli), complesso monumentale inserito dall’Unesco nella lista dei patrimoni dell’umanità, affrescato da Gaudenzio Ferrari e famoso per le sue statue espressive che inscenano la via Crucis. Forse, si spiega nel docufilm, è proprio tra queste statue e tra questi affreschi che si nascondono alcune delle radici dell’arte di Caravaggio.

L’itinerario caravaggesco prosegue poi a Milano, sua città d’origine, alla Pinacoteca di Brera per osservare la Cena in Emmaus, prosegue a Roma, alla Cappella Cerasi in Santa Maria del Popolocon la Crocefissione di San Pietro e la Conversione di Saulo, fino ad arrivare al Pio Monte della Misericordia di Napoli (con un’incursione al Cimitero delle Fontanelle, luogo ideale per riflettere sulla vicenda umana di Caravaggio).

Dentro Caravaggio: il film fa tappa a Malta

Ed ecco la Concattedrale di San Giovanni Battista, a Malta, dove Caravaggio si rifugia sperando di salvarsi dalla condanna a morte, prima di fuggire nuovamente verso la Sicilia. Ma non prima di avere lasciato una traccia indelebile nell’arcipelago del Mediterraneo, che oggi può contare nella sua presenza come traino importante per il turismo culturale.