Inizia oggi, 18 Novembre, la seconda edizione di MACE (Malta Aviation Conference & Expo), che vede Malta Business tra i media partner. Uno dei relatori più attesi è Khader Mattar, un veterano del settore con oltre 30 anni di esperienza nell’industria aeronautica. Dopo aver ricoperto per anni ruoli manageriali nelle vendite per il Medio Oriente, l’Africa, l’Asia-Pacifico e la Cina, Mattar è diventato amministratore delegato di IC Leasing, specializzata nella consulenza finanziaria e di acquisizione di aeromobili, con sede nel prestigioso Dubai International Financial Center: questa azienda leader a livello globale è nota per offrire un approccio unico alla finanza, alle acquisizioni e alla consulenza in materia di aviazione d’affari. Il suo approccio di Asset Based Financing, unito alla sua esperienza in tutti gli aspetti dell’industria dell’aviazione d’affari, fornisce ai clienti una soluzione su misura per soddisfare le loro esigenze. Siamo lieti di condividere la nostra intervista esclusiva a Mr Khader Mattar.

Mr Mattar, quali sono i principali strumenti di finanza per l’acquisto di un aereo?

Ci sono molti modi per strutturare il finanziamento di un aereo, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi: dal finanziamento bancario standard, al leasing (Asset-based & Finance lease), al credito all’esportazione, così come alcuni leasing operativi. Molte istituzioni si concentrano sul cliente e sulla dimensione del rapporto bancario, altre garantiscono il prestito o semplicemente offrono leasing finanziari. Noi di IC leasing ci concentriamo sul bene stesso: l’aereo. Le credenziali del cliente sono determinanti, tuttavia riteniamo che la selezione del bene da finanziare, il monitoraggio del suo stato dal punto di vista della manutenzione e dell’utilizzo, oltre alla struttura del leasing finanziario per ridurre al minimo l’esposizione a rischi, possa favorire gli investimenti in questo settore e rappresentare un beneficio nei confronti di tutti gli stakeholder.

Di fronte all’emergenza Covid, l’aviazione commerciale ha resistito o sofferto come molti altri settori?

Come noto, l’effetto della pandemia sul settore dell’aviazione commerciale è notevole. Tuttavia, abbiamo assistito a piccole perturbazioni. I rapporti economici odierni collocano le consegne degli aeromobili commerciali per i prossimi dieci anni al 4% al di sotto delle previsioni precedenti. Abbiamo assistito a un temporaneo rallentamento e a una pausa nelle consegne, nell’utilizzo dei business jet e nell’acquisizione complessiva, che riteniamo sia dovuta principalmente al blocco e alla mancanza di libertà di movimento e nei viaggi. Al contrario delle precedenti crisi, che erano incentrate su crisi del credito e perdite finanziarie. Nel corso degli anni, abbiamo assistito a una tendenza nel settore dell’aviazione d’affari: la ripresa dopo un rallentamento globale è caratterizzata da un aumento delle prenotazioni di charter che si riversa sul mercato delle acquisizioni e su nuovi ordini da parte dei produttori. Le tendenze attuali dei charter, delle acquisizioni e delle consegne future sono la prova che l’industria dell’aviazione è resistente e pronta a ripartire.

Come sono viste Malta e la sua legislazione dall’estero per chi opera nel settore dell’aviazione?

Malta è una giurisdizione ben rispettata tra gli addetti del settore, con una legislazione flessibile e di supporto al mondo dell’aeronautica, sia commerciale che in generale. Siamo convinti che il futuro di questo Paese nel settore dell’aviazione sia molto promettente e brillante.

Che tipo di vantaggi può fornire uno Stato agli operatori dell’aviazione per convincerli a investire nel loro Paese?

Diversi fattori sono parte integrante dello stimolo agli investimenti: il più importante forse è il traffico aereo. In linea generale, l’aumento del traffico verso gli aeroporti può essere ottenuto migliorando le infrastrutture legate agli Aeroporti, la loro capacità di ricevere aerei di ogni tipo e dimensione, oltre alle strade e alle infrastrutture che collegano gli aeroporti alle città e che completano la facilità di accesso da e verso l’aeroporto. Nello specifico sono invece importanti la disponibilità di spazi e la pianificazione efficiente dell’aeroporto a supporto degli hangar, la capacità di ospitare strutture adeguate per la manutenzione, la disponibilità e l’accesso a soluzioni competitive e flessibili per il finanziamento degli aeromobili, che potrebbero essere una porta d’accesso per aumentare le immatricolazioni degli aeromobili nella giurisdizione e quindi il traffico aereo.

Per raggiungere questi obiettivi, il sostegno dei governi e delle autorità aeronautiche è molto importante, non solo a livello finanziario, ma anche per stringere il rapporto tra gli operatori e le autorità dell’aviazione. Tutto questo spingerebbe sicuramente gli operatori ad espandersi e ad investire nella loro attività.

Quali sono le prospettive future per l’aviazione e il trasporto aereo?

Il trasporto aereo, i viaggi e l’industria aeronautica nel suo complesso, sia commerciale che in generale, rappresentano un fattore di sostegno chiave per molte altre industrie, dal commercio al turismo e via dicendo. Anche se abbiamo assistito a interruzioni temporanee dovute alla pandemia, riteniamo che l’industria nel suo complesso sia molto resistente. Andando avanti, l’impatto delle restrizioni sui viaggi si attenuerà e l’industria dell’aviazione segnerà una nuova crescita positiva. In condizioni di normalità non possiamo limitare le persone a viaggiare, volare ed esplorare il mondo, sia per affari che per piacere: e l’industria dell’aviazione è fondamentale per questo. Un’altra importante questione da aggiungere rispetto al futuro è la necessità di lavorare per un’industria più verde e sostenibile. Prevediamo che il carburante per l’aviazione sostenibile, l’adattamento dei produttori a iniziative più rispettose dell’ambiente, i prestiti verdi e altri strumenti legati alla green economy diventeranno una prassi sempre più consolidata e affermata, incoraggiando e migliorando ulteriormente i viaggi e l’industria dell’aviazione nel suo complesso.

Per la registrazione di aeromobili e lo sviluppo di progetti di business nel settore dell’aviazione a Malta, affidati alla consulenza di Malta Business Agency.