18.3 C
La Valletta
giovedì, 28 Ottobre 2021
HomeEconomiaL'ambasciatore di Malta in Italia devolve lo stipendio alla Protezione Civile

L’ambasciatore di Malta in Italia devolve lo stipendio alla Protezione Civile

L’ambasciatore di Malta in Italia ha devoluto il suo stipendio di marzo alla Protezione Civile italiana come gesto di solidarietà con il popolo italiano colpito dalla pandemia di coronavirus.

In un post su Facebook, Joseph Cuschieri ha affermato di vivere a Roma e di poter assistere in prima persona alla tragedia che sta attraversando il popolo italiano. PEr questo ha detto sentire “il dovere morale” di compiere un gesto di solidarietà con coloro che soffrono e che sono vittime del “terribile” Covid-19.

Spero che la tragedia vissuta dal popolo italiano non coinvolga anche il popolo maltese, ma in tal caso sono disposto a compiere lo stesso gesto di solidarietà anche nei confronti dei miei concittadini“, ha affermato, sollecitando forza e coraggio in una circostanza così difficile.

Agli ambasciatori viene corrisposto uno stipendio base annuo di € 39.414 all’anno – € 2.500 al mese al netto delle imposte – sebbene il salario risulti poi aumentato considerevolmente attraverso una serie di vantaggi e indennità.

Sottoscrivi la nostra newsletter

Siamo partner dispot_img
spot_img
spot_img

Global Growth: nuovo bando per l’export

Sono aperte le domande del Programma "Global Growth" per il 2022, promosso da TradeMalta e destinato a sostenere l'export delle imprese maltesi. Le aziende che...

Rilanciati i prestiti agevolati per le aziende

Il governo di Malta rilancerà un programma di prestiti agevolati con l'obiettivo di sostenere l'industria manifatturiera e dei servizi a investire in nuovi progetti...

ITPIS: il sostegno per l’internazionalizzazione da Malta

L'International Trade Promotion Incentive Scheme (ITPIS) mira a sostenere le imprese maltesi che vogliono internazionalizzare la loro attività, o che stanno già esportando e desiderano promuovere un prodotto o un servizio in un nuovo mercato.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata