15.6 C
La Valletta
lunedì, 29 Novembre 2021
HomeEconomiaMalta avvia il processo per la Zona Economica Esclusiva

Malta avvia il processo per la Zona Economica Esclusiva

Malta ha avviato il processo per costituire una Zona Economica Esclusiva nel Mediterraneo centrale, con il potenziale di estendere le sue competenze di ben 71.446 kmq oltre le acque territoriali: lo ha annunciato il ministro delle finanze Clyde Caruana.

Una Zona Economica Esclusiva (ZEE) potrebbe avere nei prossimi anni un enorme potenziale economico, non solo per la pesca, ma anche per le isole artificiali, i parchi eolici, i parchi solari, l’energia generata dalle onde e gli introiti derivanti dai trasporti via mare.

Parlando in parlamento, Caruana ha riferito che Malta ha finora esercitato la sua competenza entro i confini delle proprie acque territoriali, che si estendono a 12 miglia (un’area di 3.829 kmq), e della zona di pesca, che si estende fino a 25 miglia (11.479 kmq) dalle coste.

Il ministro ha evidenziato che il Governo, in questa fase, non ha quantificato l’estensione della sua zona marina: si tratta di una valutazione da confermare nei prossimi anni, con la consapevolezza degli obblighi da assumersi, in particolare per garantire un’adeguata protezione dell’ambiente marittimo.

In questo caso bisognerebbe evitare di ripetere in mare alcuni errori commessi sulla terraferma nel coniugare sviluppo economico e tutela ambientale: ma non c’è dubbio che i benefici supereranno gli oneri.

Il deputato nazionalista Carmelo Mifsud Bonnici, in risposta, ha confermato che l’opposizione appoggia il progetto di legge, in coerenza con gli intenti proclamati negli ultimi decenni dal partito di opposizione.

Bonnici sostiene che la dichiarazione delle varie aree che costituiscono la ZEE deve essere un esercizio cauto e ben studiato, salvaguardando i diritti di Malta ma considerando le rivendicazioni contrastanti di altri paesi: tra questi spiccano i diritti di perforazione per le estrazioni petrolifere, che in passato sono state oggetto di contesa con la Libia di Gheddafi.

Caruana ha accolto con favore l’appoggio dell’opposizione e ha promesso che Malta procederà con cautela.

Fonte: Times of Malta.

Siamo partner dispot_img
spot_img
spot_img

ITPIS: il sostegno per l’internazionalizzazione da Malta

L'International Trade Promotion Incentive Scheme (ITPIS) mira a sostenere le imprese maltesi che vogliono internazionalizzare la loro attività, o che stanno già esportando e desiderano promuovere un prodotto o un servizio in un nuovo mercato.

Global Growth: nuovo bando per l’export

Sono aperte le domande del Programma "Global Growth" per il 2022, promosso da TradeMalta e destinato a sostenere l'export delle imprese maltesi. Le aziende che...

Rilanciati i prestiti agevolati per le aziende

Il governo di Malta rilancerà un programma di prestiti agevolati con l'obiettivo di sostenere l'industria manifatturiera e dei servizi a investire in nuovi progetti...

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata