Blockchain Economia Start up

Blockchain. Investimenti per 10 milioni di dollari nel nuovo Hub tecnologico europeo

Acronis, Runa Capital e Parallels hanno annunciato un investimento di 10 milioni di euro per la realizzazione di centro tecnologico europeo a Sliema (Malta), per l’avvio di un progetto che “consentirà a Malta di diventare la prima isola intelligente grazie all’accelerazione sull’innovazione e alla partecipazione ad iniziative nazionali sul blockchain”.

Le innovazioni tecnologiche e la forte domanda da parte dei clienti per le soluzioni di protezione dei dati, alimentano la necessità di espansione nella regione mediterranea attraverso un approccio di partenariato concertato e strategico con l’isola mediterranea di Malta.

Il gruppo di aziende sosterrà Malta per far diventare l’isola del mediterraneo,  la prima Smart Island attraverso l’accelerazione dell’innovazione e la partecipazione a iniziative nazionali sulla blockchain.

A darne l’annuncio, ieri 16 ottobre, il Primo Ministro, Joseph Muscat.  Nel gruppo di aziende, ha affermato il Primo Ministro, Runa Capital sarà la prima società di capitali di rischio a Malta a fornire finanziamenti alle start-up locali, mentre Acronis e Parallels saranno impegnate in progetti di ricerca comuni con imprese e istituzioni locali e la possibilità di costituire un nuovo centro di R & S incentrato sulle tecnologie avanzate per la protezione dei dati, AI  e blockchain.

Il gruppo di aziende dovrebbe contribuire fino a 10 milioni di dollari per un periodo di tre anni attraverso l’espansione della loro presenza nel paese, nel capitale di rischio e nella ricerca e sviluppo.

“C’è un fattore decisivo aggiunto fa da collante oggi. Noi condividiamo la stessa visione per Malta – quella di far diventare l’isola un fulcro per l’innovazione tecnologica. Il governo sta abbracciando le nuove tecnologie e vuole che Malta diventi leader in Europa, in questo settore. Lo facciamo preparando i giusti quadri normativi e creando le basi per aziende come Acronis, Parallels e Runa Capital, che offrono il sostegno ai nostri sforzi nazionali sulla blockchain, per investire in questa nuova nicchia economica emergente.” ha dichiarato il primo ministro.

Nell’ambito della collaborazione congiunta, Acronis sosterrà l’impegno di Malta per farla diventare un centro di sviluppo per applicazioni sulla blockchain. All’inizio di quest’anno, Malta ha approvato il primo progetto di strategia nazionale per promuovere la blockchain, sostenendo le imprese locali nell’applicazione della tecnologia in diversi settori industriali. Acronis condividerà la propria esperienza nell’utilizzo della blockchain, essendo la prima azienda globale ad implementare Acronis Notary per la certificazione dei dati. Nei primi sei mesi dall’uscita, Acronis Notary ha certificato più di 500 mila backup, dando agli utenti una prova indiscutibile dell’integrità dei dati.

“Malta sta diventando un punto focale per la nostra presenza in Europa, simile a Singapore in Asia, dove Acronis, Runa Capital e Parallels hanno creato un ecosistema funzionale per l‘innovazione e le iniziative per migliorare il business. L’impegno del governo sull’innovazione, la forte crescita economia e la comoda posizione geografica tra Europa, Africa, Medio Oriente e Asia sono un ambiente perfetto per le nostre attività innovative “, ha dichiarato il co-fondatore e CEO di Acronis e il presidente del consiglio di amministrazione di Acronis, Parallels e Runa Capital, Serguei Beloussov.

Peter Bauert, partner di Runa Capital, concorda: “Sostenere l’innovazione al livello più alto, in lingua inglese e con un sistema semplice per l’impresa, posizionarsi a Malta è per noi la scelta gusta”.

Jack Zubarev, presidente di Parallels, la cui società ha aperto un ufficio di Malta quattro anni fa e che attualmente impiega più di 40 dipendenti, accoglie con favore l’iniziativa: “Voglio evidenziare l’ottimo clima che si respira a malta in tema d’investimenti, in particolare per l’industria IT. Per questo motivo possiamo sviluppare, in modo anche veloce, il nostro business e diffondere i nostri prodotti in tutto il mondo”.

La trasformazione di Malta in un centro tecnologico internazionale è in crescita. Il governo maltese sta sviluppando un progetto molto chiaro per Malta, farla diventare nei prossimi anni un “isola intelligente”, che possa abbracciare la tecnologia come principale fonte di attività e trasformare Malta in un hub europeo di innovazione nel settore ICT.

Secondo il Digital Economy and Society Index 2017, pubblicato dalla Commissione Europea, Malta si classifica 12° su 28 Stati membri dell’UE, con forti posizioni in connettività a banda larga, l’uso della tecnologia digitale da parte delle imprese, e la fornitura di servizi digitali pubblici.

Con il suo ambiente macroeconomico stabile, che registra una forte crescita del PIL del 4,6% nel 2017, ben oltre l’1,9% dell’UE nel suo complesso, Malta offre alle imprese ad alta tecnologia nuove forme di crescita in un contesto di stabilità finanziaria e politica.

Riproduzione riservata ©

 

info autore

Sergio Passariello

Sergio Passariello

Blogger, consulente aziendale ed imprenditore