domenica, Maggio 19, 2024
spot_imgspot_img
HomeEconomiaMalta: Capitale Mondiale per le Donne e le Ragazze nella Scienza

Malta: Capitale Mondiale per le Donne e le Ragazze nella Scienza

Scopri come il paese sta lavorando attivamente per promuovere l’equità di genere e l’inclusione nel campo scientifico delle donne e delle ragazze.

Malta ha recentemente ricevuto un onore straordinario, essendo stata nominata la prima capitale mondiale per le donne e le ragazze nella scienza per l’anno inaugurale 2023-2024 dalla Royal Academy for Science International Trust (RASIT).

Questa designazione rappresenta un passo significativo verso la promozione dell’equità, della diversità e dell’inclusione in tutti i campi della scienza e mette in risalto l’importanza di tali questioni su scala globale. Malta, già coinvolta in iniziative a sostegno delle donne e delle ragazze nella scienza, si impegna ora a organizzare una serie di eventi scientifici, sociali, culturali ed economici che attireranno l’attenzione di un vasto pubblico in tutto il mondo.

L’11 febbraio, la Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza delle Nazioni Unite, è stata istituita grazie agli sforzi congiunti di Malta e della RASIT nel 2015. Questa giornata è stata progettata per riconoscere e celebrare il contributo fondamentale delle donne e delle ragazze alla scienza, nonché per sottolineare l’importanza dell’uguaglianza di genere in questo settore. Malta resta un attivo partecipante a questa iniziativa e continua a lavorare a stretto contatto con la comunità scientifica internazionale per promuovere tali obiettivi.

L’importanza di questa designazione non può essere sottovalutata, poiché l’isola dei cavalieri, ora si trova al centro dell’attenzione mondiale come la capitale per le donne e le ragazze nella scienza. Questo riconoscimento è il risultato di un impegno costante a promuovere l’uguaglianza di genere e a sfidare gli stereotipi di genere che ancora influenzano la scelta di carriera delle giovani ragazze. Malta sta adottando un approccio olistico per affrontare queste questioni, coinvolgendo sia il governo che le istituzioni accademiche.

Le iniziative del Governo sul tema delle donne e delle ragazze nella Scienza

Christopher Cutajar, Segretario permanente del Ministero degli Affari esteri, europei e del commercio, Matthew Vella, Segretario permanente del Ministero dell’Istruzione, dello Sport, della Gioventù, della Ricerca e dell’Innovazione, e il Prof. Alfred J. Vella, rettore dell’Università di Malta, hanno sottoscritto una dichiarazione di principi per cooperare su questioni relative alle donne e alle ragazze nella scienza e per organizzare una serie di eventi. Questa collaborazione tra il governo maltese e le istituzioni accademiche è un passo importante verso la realizzazione degli obiettivi di inclusione e parità di genere.

L’impegno del governo maltese è evidente anche attraverso la firma di un accordo tra il ministro degli Affari esteri, europei e del commercio, Ian Borg, e la RASIT durante l’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Questo accordo conferma il sostegno e l’adesione del governo di Malta all’iniziativa di Capitale delle donne e delle ragazze nella scienza.

Una delle iniziative più significative programmate in questo contesto è la produzione di brevi video su “Rompere gli stereotipi di genere” in ambito STEM da parte dell’Università di Malta in collaborazione con il Ministero degli Affari esteri, europei e del commercio. Questi video sono stati proiettati durante il Festival Nazionale della Scienza e dell’Arte, un evento che si è tenuto il 29 e il 30 settembre 2023 a La Valletta. Il Festival ha rappresentato un’opportunità unica per il pubblico di partecipare attivamente a questo importante movimento e di seguire gli eventi previsti per celebrare la designazione di Malta come Capitale delle donne e delle ragazze nella scienza.

Il Festival Nazionale della Scienza e dell’Arte rappresenta un momento culminante nell’anno di celebrazione, offrendo un’ampia gamma di attività e iniziative legate alla scienza e all’arte. Gli eventi sono stati progettati per coinvolgere il pubblico di tutte le età, con un’enfasi particolare sull’educazione e l’ispirazione delle giovani generazioni. E’ stata un’occasione per scoprire la bellezza e l’importanza della scienza in un contesto divertente e interattivo.

Il riconoscimento di Malta come Capitale delle donne e delle ragazze nella scienza per il 2023-2024 è un’occasione straordinaria per riflettere sull’importanza di promuovere l’uguaglianza di genere e l’inclusione nelle scienze. Malta sta dimostrando un impegno reale per affrontare questi problemi e ispirare il cambiamento non solo all’interno del paese, ma anche a livello internazionale.

Questa designazione è un’opportunità per far conoscere al mondo i progressi che Malta sta compiendo nel promuovere l’equità di genere nella scienza e per condividere le migliori pratiche con altre nazioni. È un passo significativo verso un futuro in cui le donne e le ragazze avranno le stesse opportunità

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata