mercoledì, Luglio 17, 2024
spot_imgspot_img
HomeAccordi bilateraliMalta e Cina. Rafforzare i rapporti bilaterali

Malta e Cina. Rafforzare i rapporti bilaterali

VALLETTA, 18 ago. (Xinhua) – Il ministro dell’Istruzione maltese Clifton Grima, ha dichiarato, in una recente intervista al quotidiano online Xinhua, di non vedere l’ora di rafforzare ulteriormente gli scambi interpersonali e la cooperazione tra Malta e la Cina in vari campi poiché i due paesi hanno maturato, cinque decenni di relazioni diplomatiche questo anno, ricordando come la vecchia generazione di leader cinesi e maltesi avesse preso una “decisione visionaria” 50 anni fa.

Il “China Corner” della St. Margaret College Secondary School di Malta è “un certificato delle relazioni importanti e forti tra Malta e la Cina, che mostra la nostra volontà di continuare a migliorare tutte le cose buone che abbiamo fatto insieme negli ultimi cinque decenni”

Questa scuola sta anche “contribuendo positivamente ad aumentare la conoscenza della Cina tra i giovani maltesi e promuovere l’amicizia Cina-Malta”.

Dall’instaurazione delle relazioni diplomatiche nel 1972, sono stati raggiunti grandi risultati negli scambi interpersonali e nella cooperazione tra le due nazioni, come il funzionamento del China Cultural Center e dell’Istituto Confucio a Malta, e le visite reciproche delle giovani delegazioni, secondo il Ministro.

Ha elogiato il ruolo fondamentale del China Cultural Center di Malta nel promuovere la comprensione della cultura cinese, fungendo da ponte tra i due paesi e avvicinando non solo le persone, ma anche le nazioni.

I due paesi, sebbene così distanti e di dimensioni così diverse, hanno entrambi una ricca storia, lingue distinte e tradizioni uniche, ha affermato Grima, aggiungendo che “questi sono tutti ingredienti importanti nel coltivare l’amicizia tra Cina e Malta”.

Negli ultimi 50 anni, le relazioni bilaterali tra Cina e Malta sono andate costantemente avanti e sono servite da “un brillante esempio di relazioni tra paesi che differiscono per dimensioni, sistema sociale, storia e cultura”, ha affermato.

Il ministro si è detto soddisfatto del numero sempre crescente di scambi studenteschi. “Lavoreremo per intensificare questi sforzi”, ha aggiunto.

Grima, anche responsabile dello sviluppo sportivo a Malta, ha affermato di aspettarsi che l’educazione sportiva e gli scambi di atleti possano essere ulteriormente intensificati tra i due paesi.

“Viviamo veramente in un villaggio globale e il fatto che le nostre persone possano lavorare insieme, voler lavorare insieme e ottenere risultati è qualcosa che è davvero incoraggiante per il futuro”, ha affermato il Ministro.

Grima, ha concluso la sua intervista, confermando che non vede l’ora di visitare la Cina nel prossimo futuro. “Tali visite sono fruttuose e il risultato finale è il beneficio dei due paesi e delle persone dei due paesi”.

Grima, ha aggiunto che questa scuola sta anche “contribuendo positivamente ad aumentare la conoscenza della Cina tra i giovani maltesi e promuovere l’amicizia Cina-Malta”.

Dall’instaurazione delle relazioni diplomatiche nel 1972, sono stati raggiunti grandi risultati negli scambi interpersonali e nella cooperazione tra le due nazioni, come il funzionamento del China Cultural Center e dell’Istituto Confucio a Malta, e le visite reciproche dei giovani delegazioni, secondo Grima.

Ha elogiato il ruolo fondamentale del China Cultural Center di Malta nel promuovere la comprensione della cultura cinese, fungendo da ponte tra i due paesi e avvicinando non solo le persone, ma anche le nazioni.

I due paesi, sebbene così distanti e di dimensioni così diverse, hanno entrambi una ricca storia, lingue distinte e tradizioni uniche, ha affermato Grima, aggiungendo che “questi sono tutti ingredienti importanti nel coltivare l’amicizia tra Cina e Malta”.

Negli ultimi 50 anni, le relazioni bilaterali tra Cina e Malta sono andate costantemente avanti e sono servite da “un brillante esempio di relazioni tra paesi che differiscono per dimensioni, sistema sociale, storia e cultura”, ha affermato.

Il ministro si è detto soddisfatto del numero sempre crescente di scambi studenteschi. “Lavoreremo per intensificare questi sforzi”, ha aggiunto.

Grima, anche responsabile dello sviluppo sportivo a Malta, ha affermato di aspettarsi che l’educazione sportiva e gli scambi di atleti possano essere ulteriormente intensificati tra i due paesi.

“Viviamo veramente in un villaggio globale e il fatto che le nostre persone possano lavorare insieme, voler lavorare insieme e ottenere risultati è qualcosa che è davvero incoraggiante per il futuro”, ha affermato.

Grima non vede l’ora di visitare la Cina nel prossimo futuro. “Tali visite sono fruttuose e il risultato finale è il beneficio dei due paesi e delle persone dei due paesi”, ha affermato.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata