Commercio Economia

Malta Freeports Act – Una zona franca nel cuore del mediterraneo

Tommaso Leo
Scritto da Tommaso Leo

La legge  Freeports Malta regola tutte le attività all’interno del Freeport in cui Malta Freeport Corporation Ltd è l’unica autorità e agisce come agenzia di one-stop. Questa legislazione ha stabilito che una parte del porto di Marsaxlokk è  zona franca e ha aperto la strada per operazioni efficienti e convenienti. Questo scenario sta fornendo al Freeport una solida base su cui la Società è in grado di eccellere nel suo settore di attività. Questa legislazione è continuamente aggiornata per garantire che gli strumenti necessari legislativi e fiscali siano tali da garantire il miglior clima imprenditoriale e la gestione efficace delle strutture del Freeport.

Dopo essere stato istituito nel 1988, Malta Freeport è stato il primo hub di trasbordo nella regione del Mediterraneo. La società ha registrato una crescita notevole nel corso degli anni e attualmente si colloca al dodicesimo posto tra i primi porti europei ed è il terzo più grande centro di trasbordo e di logistica nella regione mediterranea. Oltre il 95% del traffico container del Freeport è attività di trasbordo con la crescita della domanda,  innescando successivi cicli di finanziamento e di passaggio di proprietà.

Nel Mediterraneo è il terzo più grande porto di transhipment, Malta Freeport rappresenta una piattaforma strategica per le compagnie di navigazione che l’hanno scelto come loro hub portuale nel Mediterraneo  essendo situato al crocevia di alcune delle più grandi rotte marittime del mondo e nel cuore della dell’Europa , dell’Africa e Asian e nel triangolo del Medio Oriente . Malta Freeport Terminals è in procinto di aumentare la sua lunghezza di banchina su entrambi i terminal rispetto all’attuale lunghezza operativa di 2,2 chilometri per oltre 3 chilometri e la superficie totale (da 680.000 a 790.000) metri quadrati (0,79 km 2 )

Business Promotion Act

Le aziende autorizzate in base al Malta Freeports Act (sezione 11) sono ora anche qualificate in base al Business Promotion Act (BPA). Il BPA è il nome che è stata data alla legge sullo sviluppo industriale, che si applica principalmente alle aziende manifatturiere. Questa legge è il principale strumento legislativo per la concessione di incentivi. In generale di BPA, le aziende che hanno la licenza nel Freeport hanno diritto a due incentivi principali, vale a dire aliquote ridotte per crediti fiscali e le tasse di investimento. In effetti, i crediti d’imposta sugli investimenti possono potenzialmente assorbire l’imposta dovuta per un certo numero di anni o ridurre sostanzialmente la tassazione. Le aziende potranno inoltre godere di diversi altri benefici che miglioreranno le loro operazioni rendendo così il loro business più competitivo nel panorama internazionale.

Per ulteriori informazioni

contattaci-adesso

Condividi l'articolo

info autore

Tommaso Leo

Tommaso Leo

Consulente aziendale - Export manager - Partner Malta Business Agency