mercoledì, Luglio 17, 2024
spot_imgspot_img
HomeTurismoTurismo a Malta. Un trimestre di successi e un inizio d'anno record...

Turismo a Malta. Un trimestre di successi e un inizio d’anno record nel settore turistico

Il primo semestre del 2023, per il turismo a Malta, si è concluso con una nota positiva per l’aeroporto internazionale di Malta, con un totale di 754.258 movimenti passeggeri registrati nel mese di giugno.

Questo dato non solo rappresenta un aumento sostanziale del 4,5% rispetto al traffico passeggeri dello stesso mese nel 2019, ma segna anche la fine di un trimestre incoraggiante per l’aeroporto, poiché giugno è diventato il terzo mese consecutivo in cui si è raggiunta la quota di 700.000 passeggeri.

Il traffico presso l’aeroporto internazionale di Malta ha raggiunto il picco il 29 giugno, quando 30.419 passeggeri in partenza e in arrivo hanno approfittato del lungo weekend di quattro giorni che coincideva con la fine dell’anno accademico per la maggior parte delle istituzioni educative a Malta.

Nonostante la capacità dei posti a sedere abbia superato i volumi del 2019 dell’1,8%, con 873.580 posti, anche il load factor ha mostrato un notevole miglioramento, passando dall’84,1% di giugno 2019 all’86,3% nel mese scorso.

Italia, al primo posto nella classifica del turismo maltese

I cinque principali mercati dell’aeroporto sono rimasti in gran parte stabili rispetto all’anno precedente. L’Italia ha mantenuto il primo posto nella classifica dei mercati di Malta International Airport per giugno, con una quota di mercato del 24,5%, seguita dal Regno Unito, dalla Germania (che ha riconquistato la terza posizione), dalla Francia e dalla Spagna.

Il traffico da inizio anno Le prestazioni di Malta International Airport a giugno hanno portato il traffico da inizio anno a 3.434.470 movimenti passeggeri, superando i volumi di traffico gestiti nella prima metà del 2019 del 5,6%.

Malta e Gozo: Record di arrivi e ottimismo per il futuro

“Un risultato eccezionale che ci fa sperare in un 2023 da primato”: così Ester Tamasi, direttore di VisitMalta Italia, commenta i risultati degli arrivi relativi al periodo gennaio-marzo. Complessivamente, Malta e Gozo hanno ricevuto oltre 443.000 visitatori, con una spesa totale salita a 312,4 milioni di euro. L’aumento del numero totale di visitatori ha superato i già record del primo trimestre del 2019, stabilendo nuovi traguardi anche per gli arrivi di alcuni mercati specifici, tra cui l’Italia (fonte: Nso Malta).

Nel solo mese di marzo, gli arrivi dall’Italia hanno registrato un aumento del 19,6% rispetto al 2019 e un notevole aumento dell’87,1% rispetto al 2022, segnando la migliore performance di sempre per questo mese specifico.

“I numeri raccontano di un pubblico italiano che ha imparato a conoscere la varietà di prodotti disponibili nell’arcipelago. Il lavoro che stiamo facendo in VisitMalta, e che sta chiaramente dando i risultati sperati, ha superato il concetto di stagionalità. L’obiettivo è quello di diversificare sempre di più l’offerta e, pur continuando a mantenere l’attenzione sulle principali peculiarità della destinazione, puntiamo a promuovere le molte altre caratteristiche di Malta, Gozo e Comino che consentono di vivere una vacanza poliedrica e ricca di opportunità. Questo contribuirà a garantire un flusso costante di turisti durante tutto l’anno, anche grazie a una crescita sostenibile degli arrivi. Guardiamo al futuro con ottimismo.”

Le iniziative di marketing che hanno portato a questo successo nel turismo, in una stagione meno turistica hanno puntato sulla promozione del turismo sostenibile, responsabile e consapevole dell’ambiente. I primi tre mesi dell’anno solare sono considerati mesi non di punta e l’attività turistica da gennaio a marzo promuove vacanze attive e senza sprechi alimentari. Si è anche osservato che i turisti che scelgono di viaggiare durante questi mesi tendono a preferire alloggi più ecologici.

Va sottolineato che a livello governativo, sono state adottate politiche per contenere il tasso di inflazione, che hanno contribuito a mantenere i prezzi al consumo, nel settore del turismo, stabili, con un grande impatto positivo sul settore turistico, principale motore economico dell’arcipelago.

VisitMalta sta lavorando allo sviluppo di diverse località turistiche, tra cui Għadira Promenade, piazza Mellieħa, piazza Birgu e piazza Buġibba. I lavori di miglioramento includono la creazione di nuovi percorsi pedonali e ciclabili e la gestione diretta di alcune spiagge da giugno a settembre. Inoltre, si continua a investire in nicchie di mercato come il turismo religioso, l’outdoor, lo sport, lo stile di vita e la gastronomia.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata