sabato, Maggio 25, 2024
spot_imgspot_img
HomeAccordi bilateraliAccordo tra Tunisia e Malta per l'Occupazione dei Giovani Tunisini e il...

Accordo tra Tunisia e Malta per l’Occupazione dei Giovani Tunisini e il Rafforzamento della Cooperazione Commerciale

I Primi Ministri di Tunisia e Malta hanno concordato l’attivazione dell’accordo sull’impiego dei giovani tunisini e il potenziamento della cooperazione commerciale tra i due paesi.

Il Primo Ministro maltese Robert Abela ed il Primo Ministro tunisino Najla Bouden, hanno concordato, nei giorni scorsi, al Palazzo di Governo a Kasbah (Tunisia) di rendere operativo l’accordo firmato tra i due paesi sull’impiego dei giovani tunisini e rafforzare la cooperazione tra i due paesi nel campo del commercio, sfruttando l’appartenenza della Tunisia all’Area di Libero Scambio in Africa.

Questo accordo arriva al termine di un incontro prolungato tra le delegazioni tunisine e maltesi, presiedute dai due primi ministri, come riporta un comunicato stampa ufficiale del governo tunisino.

Il Primo Ministro Najla Bouden, ha espresso la soddisfazione della Tunisia per lo sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due paesi, esprimendo la sua aspirazione a sostenere ulteriormente le aree di cooperazione e le prospettive di rafforzamento nel prossimo periodo.

Ha inoltre sottolineato l’importanza di sfruttare i vantaggi bilaterali, in primo luogo la convocazione di una riunione della Commissione Congiunta Superiore tuniso-maltese al fine di esaminare le modalità di sfruttamento delle grandi opportunità offerte in Tunisia e a Malta.

Malta e la Tunisia, oltre all’accordo firmato, possono migliorare le loro relazioni in molti settori, in particolare nel settore dell’energia, ha affermato il Primo Ministro Robert Abela durante gli incontri bilaterali avuti a Tunisi.

Gli incontri si sono svolti con il Presidente della Tunisia Kais Saied e il Primo Ministro della Tunisia Najla Bouden.

Oltre all’accordo, molti in temi in discussione durante l’incontro

Durante l’incontro con Saied al Palazzo Presidenziale a Cartagine, Abela ha sottolineato come Malta sia interessata a continuare a migliorare le relazioni e la cooperazione con la Tunisia, poiché entrambi i paesi hanno impegni comuni e aspirazioni per una regione mediterranea stabile.

Abela ha parlato anche di energia rinnovabile, che rappresenta la via da seguire per paesi come Malta e la Tunisia. Ha inoltre definito la Tunisia un partner di rilievo per tali potenziali progetti, dai quali entrambi i paesi possono trarre vantaggio. Ha, inoltre affermato, che la regione mediterranea presenta anche sfide che devono essere affrontate in modo olistico. “Con il rispetto reciproco e l’impegno tra l’Unione Europea e la Tunisia, possiamo trasformare queste sfide in opportunità”, ha dichiarato il Primo Ministro.

Abela ha accolto con favore gli ultimi incontri di alto livello che coinvolgono l’Unione Europea e la Tunisia, insieme alle discussioni in corso tra le due parti sul Pacchetto di Partenariato Globale, che mira a migliorare la cooperazione nel settore economico, energetico e dell’immigrazione. Proprio sul tema dell’immigrazione, il Primo Ministro maltese ha dichiarato che Malta ha sempre sostenuto con coerenza la pace e la sicurezza nel Mediterraneo, poiché ciò influisce direttamente sulla stabilità europea.

Entrambe le parti hanno dichiarato che la sfida sul problema migratorio deve essere affrontata in modo completo, essendo l’immigrazione è una questione globale che non può essere affrontata dai singoli paesi.

Cooperazione commerciale e gestione risorse idriche

È stato discusso anche il tema della gestione dell’acqua, con il Primo Ministro maltese che ha spiegato come Malta sta affrontando il problema assieme ad altri piccoli stati (fornendo consigli per una migliore gestione delle risorse idriche) e come queste politiche, possano essere applicate anche con la Tunisia.

I Primi ministri hanno infine discusso della volontà di una maggiore cooperazione commerciale tra i due paesi, compresa l’opportunità di collaborazione nella decarbonizzazione del settore marittimo, oltre ad aver discusso di diversi problemi regionali come il conflitto in Sudan, la situazione in Siria e quella in Medio Oriente.

Durante la sua visita, Il Primo Ministro Abela è stato accompagnato anche dal Ministro degli Affari Esteri e del Commercio Ian Borg, dal Ministro degli Interni Byron Camilleri e dal Capo del Segretariato dell’Ufficio del Primo Ministro Glenn Micallef.

Sei un’azienda maltese o italiana e vuoi creare, sviluppare ed organizzare il tuo business. Contattaci per una prima consulenza. Compila ed invia il seguente form, un nostro consulente ti ricontatterà nel più breve tempo possibile per discutere della tua iniziativa.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata