lunedì, Dicembre 5, 2022
spot_imgspot_img
HomeFocusFinanziamentiAgevolare la vita lavorativa dei lavoratori con disabilità: l'incentivo per le aziende

Agevolare la vita lavorativa dei lavoratori con disabilità: l’incentivo per le aziende

Le persone con disabilità continuano ad affrontare numerose sfide e e barriere sul posto di lavoro. Tuttavia, gli odierni sviluppi tecnologici contribuiscono in modo significativo all’inclusione e alla riduzione di alcuni ostacoli.

Per questo il Governo maltese ha lanciato un programma, rivolto alle imprese, per agevolare la vita professionale delle persone con disabilità che lavorano nel settore privato.

I datori di lavoro e i lavoratori autonomi possono richiedere questa sovvenzione per sostenere i costi di adattamento o di miglioramento dell’accessibilità del luogo di lavoro per i dipendenti con difficoltà motorie. I progetti finanziati devono rispondere alle esigenze dei dipendenti attualmente impiegati o che saranno impiegati in futuro.

Ammissibilità

Per essere ammessi al sostegno è necessario soddisfare tutti i criteri stabiliti di seguito:

a. La misura è aperta ai datori di lavoro e ai lavoratori autonomi che svolgono un’attività economica;
b. Il datore di lavoro deve già impiegare almeno un lavoratore, o è in procinto di assumere persone con disabilità che siano in possesso di una Carta UE per la disabilità rilasciata dalla Commissione per i diritti delle persone con disabilità (CRPD);
c. I datori di lavoro devono garantire che tutti i dipendenti siano debitamente registrati presso JobsPlus;
d. Il candidato non deve avere arretrati relativi all’IVA, all’imposta sul reddito e alla previdenza sociale.
e. Il richiedente non deve essere impegnato in attività specificamente escluse ai sensi del Regolamento de minimis.

Sostegno

L’aiuto previsto da questo regime sarà concesso sotto forma di sovvenzione in denaro. L’aiuto coprirà il 90% (novanta per cento) dei costi ammissibili sostenuti fino a un massimo di diecimila euro (10.000 euro) per ogni progetto.

L’agevolazione della vita lavorativa per le persone con disabilità è una misura de minimis. L’importo totale degli aiuti de minimis concessi a una singola impresa non può superare l’importo di 200.000 euro (o 100.000 euro nel caso di singole imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi) per un periodo di tre esercizi finanziari consecutivi.

Costi ammissibili

Attrezzature: Qualsiasi articolo, pezzo di equipaggiamento o sistema di prodotto utilizzato per aumentare o migliorare le capacità funzionali dei dipendenti con disabilità (ad esempio, ruote e-motion, sistemi di allarme con luci lampeggianti).

Piccoli interventi interni al luogo di lavoro: Rimodellamento, modifiche e/o cambiamenti strutturali interni di minore entità per per migliorare l’accesso e garantire un livello ottimale di funzionalità per accogliere persone con diverse abilità. Tutte le modifiche interne devono essere conformi e supportate da un progetto dell’architetto in linea con gli standard di Access for All.

Tecnologie di assistenza: Investimenti in tecnologie di lettura dello schermo, applicazioni di ingrandimento dello schermo, dispositivi e programmi di supporto per rendere i lavoratori più autonomi sul luogo di lavoro.

Rivestimenti: Installazione di materiali diversi per la pavimentazione, in modo che le persone in sedia a rotelle o ipovedenti possano circolare facilmente.

Formati accessibili: Formati accessibili come Braille, stampe a caratteri grandi e registrazioni audio per l’accesso e l’utilizzo in sicurezza del luogo di lavoro.

Formazione professionale: Formazione impartita da professionisti o enti che operano attivamente nel settore della disabilità. La formazione può essere fornita sia all’individuo con disabilità sia ad altri dipendenti dell’ente richiedente e ha lo scopo specifico di facilitare l’inclusione della/e persona/e con disabilità.

Durata

Le domande devono essere presentate prima di sostenere qualsiasi spesa. Saranno accettate domande fino al 31 agosto 2023.

Per ulteriori informazioni e consulenze, contattate il team di Malta Business Agency tramite il seguente form.

Siamo partner dispot_img
spot_img
spot_img

UK abbandona Erasmus+. Grande opportunità per Malta.

Ormai è ufficiale, la perdita dell'accesso del Regno Unito al programma Erasmus+ dopo la Brexit ha suscitato tristezza e rabbia diffuse nel Regno Unito.  Le...

LIFE FOSTER  pubblicati i risultati del progetto per prevenire lo spreco alimentare

l'Istituto del Turismo ed il Malta Business Bureau di Malta coinvolto nel progetto life foster per ridurre la percentuale degli sprechi alimentari nel settore della ristorazione.

L’incentivo fiscale per l’impiego di personale altamente qualificato

Lo sviluppo e l'espansione delle industrie basate sulla conoscenza richiedono la disponibilità di risorse umane. Tali risorse possono essere sviluppate attraverso l'istruzione e la...

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata