La Banca Centrale di Malta ha annunciato la concessione di una moratoria di sei mesi sui mutui e i relativi interessi per i mutuatari che sono stati colpiti negativamente dal coronavirus.

Il vice governatore della Banca centrale Alexander Demarco ha dichiarato che questa moratoria è stata emessa in base a una direttiva del governo, lanciata tramite un avviso legale nell’ambito delle misure messe in campo per aiutare le famiglie e le imprese colpite dalla pandemia.

Pertanto, alle banche e agli istituti finanziari autorizzati dalla Malta Financial Services Authority viene ordinato di sospendere i pagamenti del prestito.

Covid-19, arriva la conferma: mutui sospesi per sei mesi

Demarco ha evidenziato che le parti interessate, a partire dai lavoratori rimasti disoccupati o che hanno perso parte del loro compenso, possono presentare domanda fino alla fine di giugno presso il proprio istituto di credito o finanziario.

Il debitore deve presentare domanda e giustificare di essere stato colpito negativamente dalla pandemia in maniera tale da non poter far fronte alle rate del mutuo.

I rappresentanti delle piccole e medie imprese hanno accolto con favore l’introduzione della moratoria sui mutui, affermando in una dichiarazione che si tratta di una necessità di base e di un pilastro importante nel meccanismo di sostegno alle imprese contro gli effetti del coronavirus.