domenica, Maggio 19, 2024
spot_imgspot_img
HomeEconomiaMalta, prima frontiera europea per la tecnologia Blockchain

Malta, prima frontiera europea per la tecnologia Blockchain

La piccola isola del Mediterraneo diventerà presto il leader nell’implementazione della tecnologia blockchain .

Nel recente summit “Follow the Entrepreneur” , il primo ministro di Malta, Joseph Muscat, ha confermato che il gabinetto di Governo ha approvato il primo progetto per una strategia nazionale al fine promuovere la tecnologia blockchain.

Malta ha sempre avuto l’ambizione di diventare una Silicon Valley Europea, e dopo il boom del iGaming del 2004, ha un’altra possibilità di ripetere l’exploit essendo in prima linea nell’introduzione di una tecnologia blockchain.

Il Primo Ministro Muscat in una conferenza tenutasi a Bruxelles alla fine di febbraio, aveva già dichiarato queste intenzioni. Muscat ha invitato anche altri leader ad abbracciare la crittografia  e sostenere gli approcci regolamentari al blockchain.

Che cosa è la tecnologia Blockchain

Spesso frainteso come parte del web oscuro (deep web) e di attività illegali, la tecnologia blockchain è la spina dorsale di cripto valute come Bitcoin Ethereum .

La tecnologia Blockchain è basata nella rete di condivisione peer-to-peer, accessibile e aggiornata da tutti. Una delle caratteristiche fondamentali del blockchain è nel suo codice – una volta che il registro è stato scritto, non può essere modificato da nessuno. Chi appartiene alla rete può visualizzare le transazioni, aggiornarle, ma il registro stesso non può essere modificato, a meno che il 95% della rete non accetta le modifiche proposte. Blockchain è stato inventato nel 2008 e utilizzato prima per costruire una piattaforma per Bitcoin.

Uno degli aspetti più importanti della tecnologia blockchain è il fatto che è decentralizzato, il che significa che non c’è una persona o un’autorità che può controllarlo.

Questo è esattamente quello che riguarda il governo e i cittadini – se nessuno lo controlla, allora come si può assumere la responsabilità di ciò che sta accadendo nella rete e essere responsabili?

C’è ancora un grande dibattito sull’implementazione del blockchain nella vita quotidiana e come esso influirà sul sistema finanziario e legale. Ma il primo passo verso la giusta direzione è quello di provare ed essere della partita.

Malta può diventare il “il punto di riferimento del blockchain nel continente europeo”

Muscat sta spingendo l’agenda per la tecnologia blockchain, sperando di attirare le industrie FinTech nell’era post-Brexit. Portare appena l’1% dell’industria FinTech del Regno Unito potrebbe portare fino a 200 milioni di euro all’economia locale.

Durante il vertice Muscat ha aggiunto:

“Dobbiamo essere sulla prima linea nell’abbracciare questa innovazione fondamentale, e non possiamo aspettare che altri agiscano e copiano.” Dobbiamo essere quelli che altri copiano “.

Fino ad ora, Muscat sta cercando di applicare la tecnologia blockchain nel Lands Registry e nel registro sanitario nazionale.

Ma Malta ha un altro vantaggio rispetto alla maggior parte dei paesi europei: ha un settore iGaming in espansione che potrebbe essere il primo a cooperare pienamente con la crittografia.

Joseph Cuschieri , attuale attuale chairman di Malta Gaming Authority , intende annunciare, quest’anno, piani relativi a cryptocurrencies nel contesto del gioco. Un forte rapporto con un’industria del igaming, potrebbe non solo aumentare l’economia locale ma portare il movimento europeo nella realizzazione di crittografia.

Soprattutto, la posizione geografica di Malta e le condizioni meteorologiche hanno già attirato molti talenti all’isola. Con un forte sistema finanziario e una serie di abilità, Malta può essere veramente all’avanguardia della tecnologia blockchain.

Nel frattempo, Malta Stock Exchange ha già rivelato piani per sviluppare la ricerca sulla tecnologia blockchain più tardi nel 2017.

Se vuoi aprire la tua start up nel settore, non esitare a contattarci, saremo lieti di accompagnarti in tutti gli adempimenti necessari.

 

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Sergio Passariello
Sergio Passariello
Fondatore della rete "Malta Business", una rete di consulenza, sviluppo e organizzazione aziendale a Malta nonchè CEO di Euromed International Trade che si occupa internazionalizzazione del business e sviluppo commerciale. CEO dell'Accademia Mediterranea di Cultura, Tecnologia e Commercio con sede a Malta, istituto di istruzione superiore autorizzato da MFHEA. Fondatore del CETA BUSINESS FORUM e del CETA BUSINESS NETWORK, il primo ecosistema digitale imprenditoriale per valorizzare i rapporti tra Europa e Canada.

2 COMMENTI

I commenti sono chiusi.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata