venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_imgspot_img
HomeTecnologiaMiCA: il nuovo quadro normativo sulle criptovalute nell'Unione Europea e le sue...

MiCA: il nuovo quadro normativo sulle criptovalute nell’Unione Europea e le sue implicazioni per Malta

L’Unione Europea (UE) ha recentemente pubblicato il quadro normativo Markets in Crypto-Assets (MiCA), che stabilisce le disposizioni legislative per le attività e i servizi crittografici all’interno dell’UE.

Il regolamento mira a stabilire un quadro normativo armonizzato, promuovere la trasparenza, il buon governo e la protezione dei consumatori sul mercato. Questo articolo discuterà il significato del MiCA, le sue implicazioni per l’industria delle criptovalute e il suo impatto su Malta, che di per se, ha già stabilito un quadro normativo crittografico.

Il MiCA è stato introdotto nel 2020 dalla Commissione europea come parte del pacchetto di finanza digitale. Il regolamento è stato approvato dal Consiglio europeo nel 2022 ed è un tassello importante per lo sviluppo dell’industria delle criptovalute.

Con il recente fallimento di FTX ed altre operazioni simili, la necessità di una regolamentazione in questo spazio economico-finanziario è diventata ancora più necessaria. Il MiCA mira a stabilire un quadro normativo crittografico armonizzato a livello dell’UE e sarà il primo strumento sovranazionale, al mondo che stabilirà un quadro normativo per gli emittenti di criptovalute e i fornitori di servizi di risorse crittografiche, nonché alcuni tipi di risorse crittografiche in generale. Inoltre, il MiCA si applicherà direttamente in tutta l’UE, sostituendo le leggi nazionali esistenti e armonizzando tutte le legislazioni nazionali nel settore delle risorse crittografiche e delle attività correlate.

Implicazioni del framework MiCA

Una volta entrato in vigore, il MiCA stabilirà un quadro normativo uniforme per le attività crittografiche e i servizi correlati in tutta l’UE, fornendo maggiore certezza giuridica e coerenza per i partecipanti al mercato e i consumatori e rendendo più facile per i fornitori di servizi di cripto asset operare in tutta l’UE. Tuttavia, il framework non copre tutte le attività, come i token non fungibili (NFT), e gli esperti sostengono che è necessaria una legislazione aggiuntiva per coprire questi pezzi aggiuntivi dell’ecosistema crittografico che non sono coperti dal MiCA o da altre normative esistenti.

L’introduzione del MiCA dovrebbe creare migliori pratiche di conformità per i fornitori di criptovalute, in particolare in termini di attività del mercato primario e di accesso adeguato alle attività del mercato secondario. Mira a promuovere la trasparenza, il buon governo, la protezione dei consumatori e ad attuare misure volte a prevenire gli abusi di mercato e i reati finanziari. Ciò dovrebbe portare a una maggiore fiducia nel mercato delle criptovalute e attirare più investitori istituzionali.

Con l’implementazione del MiCA, ci sarà probabilmente un cambiamento nel mercato delle criptovalute. I fornitori di servizi di cripto (CASP) esistenti dovranno diventare formalmente autorizzati, aderendo a norme specifiche sulla governance, sui requisiti patrimoniali e sui requisiti di trasparenza. Le entità che già forniscono servizi di cripto asset dovranno eseguire una valutazione approfondita delle loro attività e dello stato normativo al fine di iniziare a preparare la documentazione necessaria per richiedere l’autorizzazione.

Il 2022 è stato un anno interessante per i mercati delle criptovalute, con diversi crolli di alto profilo e l’imposizione dei requisiti stabiliti dal MiCA che ha messo sotto pressione i CASP, per diventare più consapevoli della necessità di standard normativi e di conformità. Questa pressione ha costretto le aziende a prepararsi per un ambiente più regolamentato, in cui la conformità normativa è l’arma chiave per attirare nuovi clienti e garantire che il loro business sia sostenibile.

Impatto del MICA su Malta

Malta è stato uno dei primi paesi a stabilire un quadro normativo crittografico nel 2018, vale a dire il quadro del Virtual Financial Assets (VFA). Questo quadro legislativo si basa sulla direttiva UE sui mercati degli strumenti finanziari (MiFID) e regola le offerte VFA iniziali e delinea i requisiti di licenza per i fornitori di servizi VFA.

Il quadro VFA maltese e il quadro MiCA dell’UE sono molto simili, in quanto entrambi i quadri sono stati basati sulla direttiva sui mercati degli strumenti finanziari (MiFID). Entrambi i framework delineano servizi simili relativi alle criptovalute che attivano un requisito di licenza, comprese le regole e gli obblighi che devono essere soddisfatti dai fornitori di servizi.

Quando uno Stato membro dell’UE ha già stabilito un regime di licenze su misura per i fornitori di servizi di cripto-asset, il MiCA afferma che le autorità di regolamentazione applicheranno un processo di autorizzazione semplificato. La Malta Financial Services Authority (MFSA) ha già annunciato di aver iniziato a identificare e analizzare le differenze tra il MiCA e il framework VFA per allineare quest’ultimo il più possibile. L’implementazione MiCA garantirà che Malta rimanga in prima linea nel settore delle criptovalute e mantenga il suo vantaggio competitivo.

Conclusione

Il quadro MiCA dell’UE è uno sviluppo importante per l’industria delle criptovalute in quanto stabilisce un quadro normativo armonizzato a livello dell’UE, promuovendo la trasparenza, la buona governance e la protezione dei consumatori sul mercato. Il framework avrà un impatto sui fornitori di servizi di asset crittografici esistenti, creando un cambiamento nel mercato e richiedendo loro di diventare formalmente autorizzati e autorizzati. Avrà anche un impatto su Malta, che ha già stabilito un quadro normativo crittografico, ma è in procinto di allineare il suo quadro con MiCA.

L’implementazione di MiCA dovrebbe creare migliori pratiche di conformità e promuovere la fiducia nel mercato delle criptovalute, attirando più investitori istituzionali. La conformità svolgerà un ruolo cruciale nel settore delle criptovalute e le aziende che adottano un approccio incentrato sulla conformità saranno meglio posizionate per attirare nuovi clienti e garantire che la loro attività sia sostenibile.

Poiché il quadro MiCA dell’UE entrerà in vigore nel prossimo futuro, è essenziale che i fornitori di servizi di asset crittografici inizino a prepararsi per i cambiamenti che ne deriveranno. In tal modo, saranno meglio posizionati per prosperare nel panorama normativo in evoluzione e contribuire alla crescita e allo sviluppo del settore delle criptovalute.

Hai bisogno di assistenza per la tua attività legata alle criptovalute? Contatta Malta Business Agency e sarei ricontattato da esperti professionisti del settore per una prima consulenza. Compila e invia il modulo di contatto.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Sergio Passariello
Sergio Passariello
Fondatore della rete "Malta Business", una rete di consulenza, sviluppo e organizzazione aziendale a Malta nonchè CEO di Euromed International Trade che si occupa internazionalizzazione del business e sviluppo commerciale. CEO dell'Accademia Mediterranea di Cultura, Tecnologia e Commercio con sede a Malta, istituto di istruzione superiore autorizzato da MFHEA. Fondatore del CETA BUSINESS FORUM e del CETA BUSINESS NETWORK, il primo ecosistema digitale imprenditoriale per valorizzare i rapporti tra Europa e Canada.
Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata