Lo Sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale degli Emirati Arabi Uniti, ha incontrato il Ministro maltese degli Affari Esteri ed Europei, Evarist Bartolo, per esaminare insieme le prospettive di un ulteriore rafforzamento della cooperazione tra i due paesi in vari campi.

L’occasione è stata un recente viaggio negli Emirati del Ministro Bartolo, nel corso del quale è stato ricevuto dal massimo diplomatico presso la sede del Ministero locale e ha discusso con lui una serie di questioni di interesse internazionale e regionale.

Le due parti hanno approfondito gli ultimi sviluppi della battaglia globale contro l’emergenza Covid-19 e i contributi dei due paesi agli sforzi internazionali compiuti per garantire la consegna del vaccino a tutti i paesi, insieme a un lavoro intenso per arginare le ricadute della pandemia nell’economia.

Lo sceicco Abdullah ha sottolineato i legami di amicizia privilegiati tra gli Emirati Arabi Uniti e Malta e la loro volontà di consolidarli nel migliore interesse dei loro popoli.

Prima dell’incontro, lo sceicco Abdullah ha scambiato tre memorandum d’intesa con il ministro maltese: il primo riguarda la cooperazione nel campo dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica, il secondo l’istituzione di comitati misti tra le due nazioni, mentre il terzo ha coinvolto sia l’Accademia diplomatica degli Emirati che l’Accademia mediterranea degli studi diplomatici dell’Università di Malta.

Questi accordi sono l’ultimo tassello di un rapporto bilaterale tra Malta e gli Emirati che ha una storia lunga 44 anni, e che nell’ultimo periodo è stato indirizzato, dalla parte maltese, a un forte sostegno verso la comunità imprenditoriale, accompagnata a più riprese alle più importanti fiere organizzate a Dubai per promuovere le proprie attività oltre confine.

Non a caso sono molte aziende maltesi che hanno esportato i loro prodotti a Dubai nel corso degli ultimi anni, così come le aziende maltesi che attualmente operano con filiali a Dubai, dove oggi risiedono oltre 600 maltesi. A facilitare tutto questo è anche un collegamento aereo giornaliero semi-diretto tra i due Paesi.

D’altro canto Malta ha beneficiato di una serie di investimenti da parte degli Emirati Arabi Uniti: in particolare per quanto riguarda il progetto residenziale Smart City, i settori delle telecomunicazioni e delle holding alberghiere.

La forte presenza di Malta nello scacchiere medio orientale e le opportunità commerciali che questa nuova apertura sancita dai Governi porterà alle aziende maltesi rappresenterà un beneficio anche per le aziende straniere che decideranno di stabilirsi a Malta con la loro sede o con una filiale, anche in vista dell’Expo di Dubai 2021-2022, dove Malta intende giocare un ruolo da protagonista.

Per conoscere le opportunità derivanti dalla presenza maltese in Medio Oriente e dall’avvio di un progetto di businsess a Malta contatta il team di Malta Business Agency compilando il seguente form.