Il sussidio annunciato dal Primo Ministro, Robert Abela, per oltre 100 mila lavoratori delle imprese in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus che ne faranno richiesta è ripartito in due filoni.

I dipendenti a tempo pieno delle imprese che operano in settori che hanno sofferto drasticamente a causa della pandemia COVID-19 o che hanno dovuto sospendere temporaneamente le operazioni su ordine del Sovrintendente alla Sanità Pubblica avranno diritto a un salario fino a cinque giorni di stipendio sulla base di uno stipendio mensile di 800 euro. Questo include tutti i lavoratori autonomi. I dipendenti part time avranno diritto a un massimo di 500 euro al mese. Il seguente allegato A contiene l’elenco dei settori coinvolti: https://covid19.maltaenterprise.com/wp-content/uploads/2020/03/Annex-A-Sectors.pdf

I dipendenti a tempo pieno delle imprese di altri settori colpiti in misura inferiore da effetti negativi, compresi il commercio all’ingrosso, la produzione e la logistica, avranno diritto a un giorno di stipendio al mese. I dipendenti a tempo parziale avranno diritto a un giorno di stipendio alla settimana, pari a 100 euro al mese. Nel caso delle imprese con sede a Gozo, il sostegno aumenterà a due giorni di stipendio alla settimana, equivalenti a 320 € al mese per i dipendenti a tempo pieno e a 200 € al mese per i dipendenti a tempo parziale. L’allegato B contiene l’elenco dei settori che riguardano questa seconda categoria: https://covid19.maltaenterprise.com/wp-content/uploads/2020/03/Annex-B-Sectors.pdf