sabato, Maggio 25, 2024
spot_imgspot_img
HomeEconomiaValutazione di Fitch Ratings su Malta: Sfide e Prospettive

Valutazione di Fitch Ratings su Malta: Sfide e Prospettive

Fitch Ratings ha confermato il rating di Malta a A+ con prospettiva stabile, ma ha evidenziato alcune debolezze, tra cui un deterioramento recente delle finanze pubbliche.

Malta che negli anni ha goduto di un notevole sviluppo economico, come evidenziato dalla recente valutazione di Fitch Ratings, deve affrontare nei prossimi anni delle sfide e delle criticità per garantire una stabilità economica a lungo termine.

Fitch Ratings ha confermato il rating di Malta a A+ con una prospettiva stabile, ma ha anche sottolineato alcune preoccupazioni chiave. Da un lato, Malta vanta un reddito pro capite elevato e ha registrato una crescita economica robusta e una notevole riduzione del debito prima della pandemia. Dall’altro lato, il paese deve affrontare questioni strutturali, tra cui la dimensione relativamente piccola della sua economia e la presenza di un settore bancario molto grande, che lo rende altamente vulnerabile agli sviluppi esterni.

Una delle principali preoccupazioni riguarda il deficit fiscale di Malta, che si stima raggiungerà il 5% del PIL, molto al di sopra del limite del 3% imposto dalle regole di bilancio dell’Unione Europea. Nonostante il limite sia stato temporaneamente sospeso a causa della pandemia, potrebbe essere reintrodotto il prossimo anno. Fitch non prevede una significativa riduzione del deficit nel 2024, stimando un 4,8%.

Una delle ragioni principali di ciò è l’assenza di segnali da parte del governo maltese riguardo alla progressiva eliminazione dei sussidi energetici che comportano costi di centinaia di milioni di euro all’anno. Questi sussidi rappresentano da soli circa l’1,5% del PIL di Malta. Le previsioni fiscali per il 2024 indicano anche che i costi di ristrutturazione di Air Malta raggiungeranno lo 0,5% del PIL.

Sebbene i sussidi energetici contribuiscano a contenere l’inflazione, Fitch ha evidenziato che l’inflazione resta comunque elevata nonostante l’intervento del governo.

L’agenzia di ratings ha dichiarato che un ulteriore aumento del debito pubblico potrebbe rappresentare uno dei principali fattori che potrebbero portare a un declassamento del rating di Malta in futuro, insieme a un ulteriore deterioramento della governance, della supervisione bancaria o della trasparenza del settore finanziario, che potrebbe influire negativamente sull’attrattività di Malta come destinazione di investimento.

D’altro canto, miglioramenti nella direzione opposta, come il consolidamento fiscale sostenuto e ulteriori progressi nella risoluzione delle principali debolezze nella governance, nella supervisione bancaria e nella diversificazione economica, potrebbero alla fine portare a un miglioramento del rating.

Il governo maltese ha accolto con favore la conferma di FItch Ratings

Il governo di Malta ha affermando che si tratta di “un altro riconoscimento del leadership economico del governo laburista”. Ha minimizzato le preoccupazioni riguardo al debito pubblico, sostenendo che Fitch Ratings riconosce che “il debito pubblico rimarrà moderato e relativamente stabile”. Ha anche citato Fitch nel dichiarare che Malta ha “una forte capacità istituzionale, un efficace stato di diritto e un basso livello di corruzione”.

Tuttavia, queste affermazioni sembrano trascurare il trend negativo riscontrato nei dati citati da Fitch Ratings: gli indicatori di governance della Banca Mondiale, che valutano sei elementi – voce e responsabilità, stabilità politica, efficacia del governo, qualità della regolamentazione, stato di diritto e controllo della corruzione.

Le sfide future per l’isola

Mentre il punteggio complessivo di Malta può rimanere alto rispetto ai suoi omologhi, ma non quanto nei paesi sviluppati, il ranking di Malta è diminuito nel corso degli anni ed è inferiore a quanto fosse nel 2013 in tutti e sei i settori. La diminuzione è stata particolarmente evidente per quanto riguarda il controllo della corruzione, la qualità della regolamentazione e lo stato di diritto.

Non vi è dubbio che Malta deve affrontare sfide significative per mantenere la sua stabilità economica a lungo termine. Se da un lato il paese ha raggiunto importanti traguardi economici, dall’altro deve risolvere questioni strutturali, come il deficit fiscale e la governance, per garantire la sua attrattività come destinazione di investimento e la stabilità finanziaria futura.

Hai la necessità di programmare l’attivazione di un business a malta e vuoi affidarti ad esperti del settore? Hai bisogno di assistenza per la presentazione della domanda di finanziamento? Completa ed invia il seguente form, sarai ricontattato da esteri del settore per una prima consulenza.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata