venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_img
HomeEconomiaBanca Centrale: "Economia maltese in netta ripresa"

Banca Centrale: “Economia maltese in netta ripresa”

La Banca Centrale di Malta ha diffuso di recente il suo Rapporto Annuale per il 2021, dal quale emerge che lo scorso anno l’economia ha iniziato a riprendersi dallo shock dell’emergenza Covid-19.

Come è avvenuto nella maggior parte degli altri Paesi, anche l’economia maltese ha iniziato a riprendersi dagli effetti della pandemia. Infatti, il prodotto interno lordo (PIL) è aumentato del 9,4% nel 2021, spinto dalla domanda interna e, in misura minore, dalle esportazioni nette. Il livello del Pil è stato marginalmente superiore a quello del 2019. Non solo: secondo le stime del prossimo futuro, il Pil crescerà del 6% quest’anno, del 5,3% nel 2023 e del 3,8% nel 2024.

L’occupazione ha continuato a beneficiare della normalizzazione dell’attività economica in corso nel contesto di un mercato del lavoro rigido e delle misure di sostegno introdotte dal Governo per attenuare le conseguenze negative della pandemia: in particolare il regime di integrazione salariale. Il tasso di disoccupazione è così sceso e si è attestato ben al di sotto della sua media almeno dal 2003, nonché del tasso medio della zona euro.

La Banca Centrale di Malta ha anche valutato la sostenibilità del debito pubblico maltese, nel contesto dei livelli di deficit record sostenuti negli ultimi due anni, quando il governo ha cercato di affrontare l’impatto economico della pandemia di Covid-19.

Lo scenario di base della Banca presuppone che il governo agirà per ridurre i livelli di deficit nei prossimi anni, quando le misure legate al Covid finiranno e l’economia si riprenderà. In questo scenario, il debito pubblico raggiungerebbe il picco nel 2024 prima di scendere a circa il 47% del PIL nel 2031.

Ma la stessa Banca Centrale ha anche valutato uno scenario alternativo, in cui il governo non persegue il consolidamento fiscale in modo così aggressivo, puntando invece a un rapporto deficit/Pil del 3%. In questo scenario, il debito pubblico raggiungerebbe il picco del 65% nel 2027 e rimarrebbe sostanzialmente stabile in seguito.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata