L’applicazione della blockchain può estendersi anche al mondo dello shipping e nell’industria marittima. A spiegarlo è una studentessa, Nina Fauser, dalle pagine del Times of Malta.

Secondo questa analisi la blockchain potrebbe avere un impatto notevole su un gran numero di aspetti logistici, contrattuali e per quanto riguarda naturalmente la tracciabilità delle informazioni: potrebbe influire, ad esempio, sul modo in cui le navi sono registrate e sul modo in cui è archiviata la documentazione.

L’intero processo delle transazioni potrebbe essere reso più efficiente e forse anche più economico, grazie all’immediatezza delle procedure e al processo di dematerializzazione, ma soprattutto più sicuro in quanto a prova di manomissioni grazie al sistema di decentramento che nella blockchain sta alla base della conservazione dei dati.

Per quanto riguarda i carichi di merci, la nuova tecnologia emergente potrebbe migliorare il processo coinvolto nella registrazione e nel trasferimento della proprietà delle merci, facilitando il processo commerciale per tutte le parti interessate, aumentando l’efficienza, riducendo i costi e riducendo le pratiche burocratiche.

Per avere una consulenza specifica nel campo dell’industria marittima o per la registrazione a Malta di imbarcazioni compila il seguente form:

Tuttavia, vi sono anche alcuni rischi che potrebbero scoraggiare le autorità e i singoli individui (come gli armatori) dal voler passare dai metodi tradizionali alle tecnologie a catena di blocchi.

Innanzitutto, il decentramento è a volte difficile da garantire ed è spesso costoso a causa della grande quantità di energia elettrica richiesta. Gli utenti della blockchain utilizzano poi una chiave crittografica per definire la loro identità, ma questa chiave potrebbe essere facilmente copiata e portare all’impersonificazione dell’utente. Inoltre, se la chiave venisse persa, anche tutti gli altri utenti perderebbero il controllo degli asset della catena di blocchi.

Il futuro della blockchain, in conclusione, è sicuramente incerto, con molti punti di vista opposti e contrastanti. La discussione è aperta, e sicuramente continuerà anche in occasione del grande evento internazionale Malta Maritime Summit, in programma nel mese di Ottobre 2020 a Malta, con la partnership di Malta Business.