giovedì, Luglio 18, 2024
spot_imgspot_img
HomeAccordi bilateraliIl giappone apre un'ambasciata a Malta per rafforzare i rapporti diplomatici tra...

Il giappone apre un’ambasciata a Malta per rafforzare i rapporti diplomatici tra i due paesi

Il Giappone sta aprendo un’ambasciata a Malta per rafforzare i rapporti diplomatici tra i due paesi. La notizia è stata annunciata dal governo giapponese sabato scorso, dopo che il ministro degli Esteri Ian Borg ha avuto un incontro bilaterale con il suo omologo giapponese Yoshimasa Hayashi a New York la scorsa settimana. Entrambi i paesi sono attualmente membri non permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Il ministero degli affari esteri di Malta ha affermato che il Giappone ha stanziato fondi per istituire l’ambasciata maltese, in seguito agli sforzi locali per rafforzare le relazioni diplomatiche tra i due paesi. Borg ha dichiarato di essere gratificato nel vedere che gli sforzi diplomatici stanno dando i loro frutti e ha espresso la convinzione che avere un’ambasciata giapponese a Malta darà una solida base per far crescere ulteriormente le relazioni bilaterali e il commercio tra i due paesi.

Il principale commercio di Malta con il paese nipponico è il pesce, con il settore dell’allevamento ittico locale che esporta centinaia di milioni di tonno ogni anno nel paese asiatico. Malta ha già aperto la propria ambasciata in Giappone nel 2020, con Andre Spiteri come ambasciatore del paese in Giappone.

L’apertura di un’ambasciata giapponese a Malta è un segnale importante della volontà di entrambi i paesi di rafforzare i rapporti e di collaborare su questioni di interesse comune, tra cui la sicurezza, il commercio e la cultura. Inoltre, l’apertura di un’ambasciata potrebbe portare a una maggiore cooperazione e scambi tra le due nazioni in ambiti come la tecnologia, l’innovazione e la ricerca.

Questa notizia è un ulteriore segnale dell’importanza della diplomazia e delle relazioni internazionali nella promozione della pace e della prosperità nel mondo. La cooperazione tra nazioni diverse può portare a una maggiore comprensione e al superamento delle divisioni culturali e politiche, portando a risultati positivi per tutti.

Come le imprese maltesi possono sfruttare le opportunità offerte dal Giappone

I due Paesi hanno molto in comune: sono isole del Mediterraneo e del Pacifico, hanno una storia antica e culturalmente ricca, hanno una forte vocazione al turismo e all’innovazione. Soprattutto, sono due Paesi che hanno potuto rafforzare le loro relazioni commerciali grazie agli accordi commerciali dell’UE con questi due Paesi.

L’Accordo di partenariato economico (APE) tra l’UE e il Giappone è entrato in vigore nel 2019 e ha portato molti vantaggi alle aziende maltesi che desiderano esportare o investire nel paese. Tra questi, possiamo citare:

  • La riduzione o l’eliminazione dei dazi doganali sui prodotti provenienti da entrambe le parti, che favorisce le esportazioni maltesi di prodotti farmaceutici, dispositivi medici e servizi finanziari.
  • L’aumento della protezione dei brevetti per i prodotti farmaceutici e chimici per l’agricoltura, che protegge le innovazioni maltesi in questi settori.
  • La semplificazione delle procedure doganali e amministrative, che facilita gli scambi e riduce i costi per le aziende maltesi.
  • L’accesso al mercato pubblico giapponese, che offre nuove opportunità commerciali alle aziende maltesi.

Ma non è tutto. Il Giappone è anche un partner strategico per Malta nel campo della cooperazione tecnologica, scientifica e culturale. I due Paesi hanno infatti firmato diversi accordi di collaborazione in settori come l’intelligenza artificiale, la sicurezza informatica, la mobilità sostenibile, le energie rinnovabili, il turismo culturale e lo scambio di studenti.

Per sfruttare queste opportunità, però, le aziende maltesi devono essere preparate ad affrontare un mercato esigente e competitivo come quello giapponese. È necessario un solido lavoro di base e studi di mercato per comprendere bene il modus operandi nel fare affari nel paese. Inoltre, è importante avere una presenza locale o un partner affidabile che possa facilitare l’ingresso nel mercato giapponese.

Inoltre i due Stati sono due Paesi amici che hanno molto da offrire l’uno all’altro. Le relazioni commerciali tra i due Paesi sono sempre più forti grazie agli accordi commerciali dell’UE con questi due Paesi. Le aziende maltesi hanno quindi molte opportunità da cogliere in Giappone se sapranno adattarsi alle esigenze del mercato giapponese con professionalità e qualità.

Se sei interessato a sviluppare affari in Giappone oppure hai necessità di entrare in contatto con aziende giapponesi, Malta Business Agency è a tua disposizione con i propri servizi di accompagnamento commerciale e dedicati all’export. Compila ed invia il form seguente e sarai contattato dai nostri consulenti per una prima consulenza gratuita.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata