Fornire supporto alle aziende con sede a Malta per mantenere la loro visibilità sui mercati internazionali attraverso i canali digitali e la formazione nel marketing digitale: con questo obiettivo il Ministro dell’Economia, Silvio Schembri, ha lanciato il TradeMalta Export Response Scheme, che contribuirà a far fronte alle difficoltà vissute in questo periodo da parte di chi è impegnato nell’export.

Già, perché le esportazioni di prodotti e servizi non sono state risparmiate da una crisi senza precedenti che ha colpito tutti i settori in ogni parte del mondo. E una brusca battuta d’arresto è arrivata in particolare dalla cancellazione delle conferenze internazionali e delle fiere commerciali, che sono piattaforme essenziali per le imprese maltesi per portare avanti lo sviluppo della loro rete commerciale.

Attraverso questo programma, facente parte del piano di rilancio dell’economia lanciato all’inizio del mese di giugno, il Governo stanzia l’importo di 400.000 euro in favore di 120 aziende, le quali saranno saranno aiutate ad investire in campagne internazionali di marketing digitale, o nella formazione sul marketing digitale.

Le imprese possono beneficiare fino a 10.000 euro con un rimborso del 50% dei costi ammissibili. Questa misura è retroattiva per coprire le relative spese sostenute a partire dal 1° marzo 2020.

Il programma di sostegno all’esportazione fornisce inoltre alle imprese l’assistenza necessaria per ottenere il rimborso delle spese ammissibili sostenute per la partecipazione alle esposizioni commerciali già registrate presso TradeMalta ma cancellate a causa della pandemia del Coronavirus.

Molte fiere internazionali in programma a partire da marzo 2020, infatti, sono state cancellate o posticipate, con conseguente perdita di fondi per gli espositori. Anche in questo caso la misura è retroattiva, e coprirà le relative spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2020. Le aziende possono beneficiare di un rimborso in contanti su presentazione di prove fino all’80% dei fondi non recuperabili che sono stati persi a causa della cancellazione di un evento.

Si tratta di un programma molto mirato e specifico rivolto agli esportatori con sede a Malta per recuperare parte dei fondi persi a causa della cancellazione di eventi internazionali. Allo stesso tempo, risponde ad un altro importante requisito, ovvero l’aumento della visibilità internazionale attraverso i canali digitali che sono diventati estremamente importanti durante la crisi da Covid-19, e che si prevede rimarranno tali nel prossimo futuro” ha affermato il Ministro Schembri.

Come specificato dall’amministratore delegato di TradeMalta, Anton Buttigieg, è stato stilato un elenco di settori ammissibili che possono beneficiare di questo programma legato all’export: tra questi comparti sono compresi l’industria manifatturiera, l’ICT, l’istruzione, la formazione, ricerca e sviluppo. Per conoscere i dettagli dell’iniziativa e presentare domanda di rimborso consultare il sito web di TradeMalta.

Per sviluppare invece il tuo progetto di internazionalizzazione a partire da Malta contatta i nostri uffici compilando il seguente form: