venerdì, Giugno 21, 2024
spot_imgspot_img
HomeEconomiaIl gaming a Malta è in rampa di (ri)lancio: le ultime news

Il gaming a Malta è in rampa di (ri)lancio: le ultime news

La Malta Gaming Authority ha autorizzato la riapertura dei “Lotto booths” a partire dal 4 maggio, con l’adozione di misure di sicurezza. Chiunque entri in uno dei punti vendita dovrà indossare una maschera e sarà ammessa solo una persona ogni 10 metri quadrati di spazio.

Dovranno inoltre essere presenti degli indicatori per indicare ai clienti come mettersi in fila a distanza opportuna, e all’ingresso dei negozi saranno disponibili disinfettanti per le mani.

L’operatore della lotteria nazionale Maltco Lotteries ha accolto favorevolmente la novità dopo 47 giorni di chiusura, sottolineando che l’attività riprenderà «con cautela e responsabilità». I biglietti acquistati prima del blocco rimarranno validi e parteciperanno alle prossime estrazioni. Ai giocatori sono stati concessi 120 giorni per incassare le vincite ottenute prima del lockdown.


L’operatore di casinò online Global Gaming ha nominato Petter Fagrell come amministratore delegato del suo hub operativo a Malta, al posto di Mark Wadsworth. Fagrell ha lavorato per Global Gaming dal 2019, inizialmente nella sede svedese.

Sono molto lieto che Petter abbia accettato il ruolo di responsabile delle nostre operazioni a Malta. Da quando ha cominciato a collaborare con noi, lo scorso anno, ha gestito in modo esemplare alcune questioni molto complesse. Sono sicuro che è la persona giusta per guidare il cambiamento che vogliamo attuare a Malta e la nostra espansione verso nuovi mercati” ha dichiarato l’amministratore delegato di Global Gaming, Tobias Fagerlund. 

Nel suo annuncio sui risultati del primo trimestre – in cui Global ha registrato un calo delle entrate del 64,3% su base annua a causa dell’emergenza coronavirus – l’amministratore delegato aveva accennato a una più ampia ristrutturazione.


Un nuovo accordo di fornitura unirà il provider Microgame e la Fourseven Play Limited, società titolare di una concessione ministeriale per il gaming sul mercato italiano. A dare notizia della partnership sono stati i vertici dei due gruppi aziendali che hanno inoltre illustrato alcuni dei contenuti della collaborazione.

La Fourseven Play Limited, con sede in Malta, potrà inserire nei propri palinsesti le offerte relative a tutti i verticali di gioco forniti da Microgame: dal poker ai casinò games, la più ampia proposta tra tutte quelle dedicate a chi opera nel mercato nazionale. Con i prodotti del provider italiano, Fourseven Play completerà una proposta già impreziosita dallo sportsbook sviluppato in house dallo stesso operatore. Un accordo di cui potranno beneficiare non solo i due gruppi ma anche il pubblico di utenti finali che, grazie a questa novità, avrà a disposizione la più ampia gamma di titoli e specialità di gioco.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

3 COMMENTI

I commenti sono chiusi.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata