Con il piano di rilancio denominato A better tomorrow il Governo maltese ha messo in campo misure di sostegno per l’economia a 360 gradi. Insieme a sussidi per il lavoro, a interventi per far ripartire i consumi interni, e ad aiuti per le famiglie e le fasce deboli, uno dei capitoli più significativi della manovra straordinaria di bilancio è costituito dagli incentivi ad hoc per far ripartire il mondo dell’impresa. Le riepiloghiamo di seguito:

  • Sovvenzione in contanti una tantum per le bollette dell’elettricità nel periodo compreso tra luglio, agosto e settembre. La sovvenzione sarà pari al 50% della fattura, o fino ad un massimo di 1.500 euro.
  • Incentivi in contanti una tantum per il pagamento dell’affitto, per il quale le imprese potranno richiedere fino a 2.500 euro per coprire i costi di affitto per i mesi di luglio, agosto e settembre
  • L’imposta sul trasferimento di proprietà con effetto liberatorio sarà ridotta dall’8% al 5%, sui primi 400.000 euro di valore di trasferimento, mentre l’imposta di bollo a carico dell’acquirente dell’immobile scenderà dal 5% all’1,5% per i primi 400.000 euro (risparmiando fino a 14.000 euro di imposta di bollo). La detrazione sarà applicabile a tutti gli acquisti di immobili effettuati prima del marzo 2021. Inoltre, i futuri proprietari di piccole porzioni di proprietà e garage saranno considerati come primi acquirenti.
  • Il regime dei differimenti d’imposta annunciato a marzo sarà mantenuto fino a settembre per coloro che non hanno passività in sospeso al 31 dicembre 2019. Tuttavia, a partire dal 1° luglio, l’imposta FSS e i contributi previdenziali dovranno essere pagati. Ciò significa che il regime di differimento sarebbe applicabile solo all’IVA e all’imposta provvisoria. Eventuali imposte differite dovranno essere rimborsate entro maggio 2021, senza interessi.
  • Il Governo rimborserà alle imprese le tasse di licenza con il Dipartimento del Commercio e l’MTA pagate per il 2020
  • Trade Malta rimborserà (fino a 10.000 euro) anche le spese per le aziende che promuovono il loro prodotto o servizio all’estero in formato digitale
  • poiché i costi di trasporto sono aumentati, il governo prevede il rimborso del 33% delle tasse portuali sulle merci destinate a Malta. Inoltre, sarà introdotta una riduzione del 10% delle tasse di scarico per i container destinati a Malta
  • programma di sviluppo delle competenze per i datori di lavoro con meno di 50 dipendenti vedrà anche un aumento di 5 milioni di euro del suo budget. Il governo concederà inoltre incentivi fino a 5.000 euro per studi su progettualità future condotti dalle imprese
  • i crediti d’imposta pagati da Malta Enterprise nell’ambito del Micro Invest Scheme possono anche essere trasferiti in sovvenzioni in contanti. L’incentivo prevede un massimo del 30% di sovvenzione in contanti con un tetto massimo di 2.000 euro per le imprese di Malta o di 2.500 euro per le imprese di Gozo e per le imprese gestite da imprenditrici
  • Malta Enterprise gestirà anche un programma che prevede servizi di consulenza per un valore di 5.000 euro per impresa, al fine di aiutare le aziende a ristrutturare i loro modelli di business.
  • sempre Malta Enterprise stanzierà 10 milioni di euro per compensare le garanzie sulle esportazioni
  • Contributi al settore dell’edilizia per modernizzare le attrezzature di costruzione. Sovvenzioni fino a 200.000 euro per azienda.

Per sviluppare la tua idea di business a Malta contatta gli uffici di Malta Business Agency compilando il seguente form: