domenica, Luglio 25, 2021
spot_imgspot_img
HomeFocusFinanziamentiNuovi incentivi alle aziende per trasferire gli uffici a Gozo

Nuovi incentivi alle aziende per trasferire gli uffici a Gozo

Annunciati due nuovi programmi di incentivi per incoraggiare gli investitori ad avviare operazioni di back-office a Gozo e a trasferire almeno parte della loro attività sull’isola “sorella”.

Il Gozo Back Office Scheme darà alle aziende fino a 35.000 euro all’anno a titolo di rimborso parziale degli stipendi qualora sceglieranno di portare la loro attività di back-office a Gozo.

Gli stipendi saranno rimborsati per un massimo di 8.700 euro per ciascun lavoratore, purché lavori esclusivamente a Gozo, e abbia un contratto della durata di almeno tre anni.

Il primo rimborso sarà effettuato dopo un anno di attività. Le aziende possono presentare domanda fino alla fine di quest’anno.

Saranno ammessi i richiedenti che non hanno avviato lo loro attività “gozitana” prima dell’inizio del 2020. I dipendenti che sono stati assunti prima dell’inizio di quest’anno saranno ammissibili fintanto che non avranno lavorato in precedenza a Gozo, ma si saranno trasferiti appositamente per ragioni lavorative.

Il Ministro di Gozo, Clint Camilleri, ha illustrato anche Business Relocation Scheme, un programma complementare che aiuterà le aziende per il trasferimento da Malta e dall’estero.

In questo caso le aziende saranno assistite attraverso il rimborso di parte dei salari fino a 3.730 euro per lavoratore, e l’assistenza per il trasferimento fino a 1.000 euro per dipendente fino a un massimo di 40.000 euro. I dipendenti devono avere la residenza nell’isola e un contratto di lavoro di almeno tre anni.

Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010, nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa, realizzando approfondimenti e focus per diversi quotidiani, e collaborando nelle attività di comunicazione per un'associazione di categoria in Veneto
Siamo partner dispot_img
spot_img

Articoli correlati

Tassa UE sul carburante per i voli aerei: Malta si oppone

Malta si oppone all'iniziativa europea di istituire una nuova tassa sul carburante per i voli aerei. Si accende il dibattito.

La compagnia di noleggio auto Enterprise approda a Malta

La compagnia Enterprise Holdings ha aperto la sua prima filiale all'aeroporto internazionale di Malta, in collaborazione con Burmarrad Group

Proprietà intellettuale per le PMI: i nuovi fondi UE

La Commissione Europea ha lanciato alla fine dello scorso anno Ideas Powered for Business, un programma di sovvenzioni del valore complessivo di 20 milioni...

Sottoscrivi la nostra newsletter

Resta informato sulle opportunità e nulle novità di Malta Business

Accetto Termini e condizioni e Privacy Policy.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata