Il Primo Ministro di Malta, Robert Abela, ha annunciato la riapertura di tutte le frontiere a partire dal prossimo 15 Luglio. Le compagnie aeree potranno dunque ripristinare i voli da e verso l’isola, adottando precise misure di sicurezza.

Nel frattempo è stato esteso l’elenco dei Paesi che già dal 1° Luglio saranno collegati a Malta senza alcuna restrizione: ai 19 Stati annunciati all’inizio del mese, si aggiungono l’Italia (ad eccezione di alcune regioni del Nord), la Francia (salvo una regione), la Spagna (tranne una regione), la Croazia, la Grecia e la Polonia.

I Paesi sopracitati si aggiungono a Islanda, Slovacchia, Cipro, Lituania, Lettonia, Norvegia, Svizzera, Estonia, Danimarca, Ungheria, Austria, Lussemburgo, Germania, Repubblica Ceca , Irlanda e Finlandia. Salta invece il collegamento “sicuro” con Israele, dato l’aggravarsi della situazione dei contagi.

A due settimane dalla ripresa dei voli, nel frattempo, tutti gli dell’Aeroporto internazionale di Luqa sono al lavoro per preparare il terminal ad accogliere i primi passeggeri dopo tre mesi di standby.

Saranno sei le compagnie aeree che metteranno a disposizione i loro voli da e verso 17 destinazioni collocate in nove paesi e regioni, tra cui Sicilia, Germania, Svizzera e Lussemburgo, per il periodo tra luglio e ottobre. In questa tabella i voli confermati dal 1° Luglio.