18.3 C
La Valletta
sabato, 16 Ottobre 2021
HomeEconomiaBudget 2022: Malta punta al "rilancio sostenibile"

Budget 2022: Malta punta al “rilancio sostenibile”

Lo scorso Lunedì 11 Ottobre il Ministro delle Finanze di Malta, Clyde Caruana, ha presentato il Budget 2022, la manovra di bilancio che delinea indirizzi politici e misure pianificate per il prossimo anno.

La presentazione del Budget, che arriva puntuale ogni anno nel mese di Ottobre, rappresenta un momento molto atteso per conoscere le novità che interessano il mondo delle imprese, dei lavoratori, dei servizi pubblici e della vita pubblica in generale da qui al prossimo futuro. Quest’anno, in particolare, la manovra riveste una certa importanza in quanto arriva all’indomani delle risorse liberate dall’Unione Europea con il Recovery Fund per il rilancio dell’economia maltese dopo l’emergenza coronavirus, e alla vigilia delle elezioni politiche, previste tra la fine di Novembre 2021 e la primavera del prossimo anno.

Il Budget 2022 è articolato in diversi capitoli, che vanno dal sociale al lavoro, passando per tecnologia, formazione, infrastrutture, salute e sostenibilità.

Ripercorriamo allora i punti salienti della manovra, specie quelli riguardanti il mondo dell’impresa e del commercio.

– A partire da Giugno 2022, il tasso di interesse dovuto sull’imposta sul reddito e sull’IVA sarà del 7,2% annuo

– Zero tasse sui profitti reinvestiti

– Nuovi investimenti per sostenere le attività lavorative “green” e la digitalizzazione, con incentivi alle imprese che investono in queste voci di spesa

– Un piano nazionale per sostenere l’occupazione

– Sostegno all’aumento del numero di apprendisti nel settore privato

– Più sostegni finanziari per favorire la commercializzazione dei prodotti tecnologici

– Imprese saranno sottoposte a un monitoraggio sul livello di digitalizzazione dopo un censimento delle competenze

– Estensione del sussidio per l’affitto di capannoni industriali al fine di alleviare gli automenti dei costi di trasporto in essere

– Programma di formazione da 2 milioni di euro in favore dei datori di lavoro per sostenere l’aggiornamento e la crescita dei dipendenti

– I dipendenti al di sotto di una posizione manageriale, il cui stipendio base non supera i 20.000 euro, saranno tassati al 15% sui primi 10.000 euro di reddito straordinario

– Riduzione delle tasse dal 15% al 10% per i dipendenti part-time

– In-Work Benefit: per usufruire dell’agevolazione destinata ai genitori che lavorano vengono alzate le soglie di reddito annuo, da 26 a 35 mila se lavora uno dei due coniugi, da 35 a 50 mila euro se lavorano entrambi coniugi, da 23 a 35 mila euro per i genitori single

– I dipendenti che lasciano il settore pubblico per un privato saranno pagati il doppio per le ore lavorate la domenica

– Servizi gratuiti di assistenza all’infanzia estesi ai dipendenti il cui orario di lavoro comprende la sera, il fine settimana e i turni

– Lavoro con le parti sindacali per aumentare il salario minimo e adeguamento degli stipendi al costo della vita

– Dimezzate le tasse sulla vendita o l’acquisto di una proprietà immobiliare fino a un valore di 200.000 euro che viene data in affitto per un periodo fino a 10 anni a un inquilino idoneo a beneficiare delle agevolazioni concesse dalla Housing Authority. Le tasse vengono azzerate se la proprietà viene venduta allo stesso affittuario

– Nuovo piano strategico per il settore dei servizi finanziari

– Piano di rigenerazione del Malta Freeport con nuove infrastrutture marittime

– 470 milioni di euro per la modernizzazione delle zone industriali

– Ammodernamento dei laboratori scientifici nelle scuole

– Nuovo incubatore e ulteriori incentivi per il settore videogame e eSports

– “Permesso di soggiorno” speciale e nuovo reference point per nuove imprese e startup

– Nuova agenzia per la rigenerazione delle zone turistiche a partire dal nord di Malta

– Continua l’attuazione del Masterplan per l’ammodernamento degli studi cinematografici di Malta, compresa la costruzione del primo soundstage

– Sarà lanciato un “fondo verde” per aiutare le aziende maltesi a investire in progetti sostenibili dal punto di vista ambientale, e un altro fondo per gli investimenti in spazi pubblici aperti e infrastrutture green

– Malta Enterprise lancerà un programma di sovvenzioni per le imprese che sostituiranno i mezzi di trasporto alimentati a benzina o diesel con veicoli elettrici

– Nuove forme di sostegno per l’efficientamento energetico e il ricorso alle rinnovabili, a partire dagli edifici pubblici per arrivare fino alle residenze private. Nuove sovvenzioni per l’acquisto di veicoli meno inquinanti e aiuti per incentivare l’utilizzo dei trasporti pubblici

– Per quanto concerne le relazioni internazionali il Governo ha annunciato che Malta per due anni avrà un seggio non permanente nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

Vuoi sviluppare il tuo progetto di business a partire da Malta? Richiedi maggiori informazioni o una consulenza al team di Malta Business Agency compilando il seguente form.

Sottoscrivi la nostra newsletter

Siamo partner dispot_img
spot_img
spot_img

Global Growth: nuovo bando per l’export

Sono aperte le domande del Programma "Global Growth" per il 2022, promosso da TradeMalta e destinato a sostenere l'export delle imprese maltesi. Le aziende che...

Rilanciati i prestiti agevolati per le aziende

Il governo di Malta rilancerà un programma di prestiti agevolati con l'obiettivo di sostenere l'industria manifatturiera e dei servizi a investire in nuovi progetti...

ITPIS: il sostegno per l’internazionalizzazione da Malta

L'International Trade Promotion Incentive Scheme (ITPIS) mira a sostenere le imprese maltesi che vogliono internazionalizzare la loro attività, o che stanno già esportando e desiderano promuovere un prodotto o un servizio in un nuovo mercato.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata