Il governo di Malta sta cercando di intensificare i legami con i paesi arabi del Golfo Persico e con l’India, al fine di accelerare la sua crescita economica, che già è la più alta tra i paesi dell’Unione Europea. E lo farà con l’occasione dell’Expo 2020.

La conferma è arrivata dal ministro degli Affari Esteri e della Promozione Commerciale, Evarist Bartolo, in una dichiarazione rilasciata durante la sua visita nei paesi arabi al quotidiano arabo MENAFN. Malta si aspetta inoltre che di sfruttare al meglio dell’Esposizione Universale 2020, che secondo il programma originale si terrà a Dubai tra il 1º ottobre 2021 e il 31 marzo 2022, con un flusso stimato di 25 milioni di visitatori

Per questa occasione Malta sta preparando una triplice strategia per promuovere la sua cultura, l’economia e il suo patrimonio attraverso un impegno trasversale che coinvolge governo, imprese e consumatori, già presenti in una delegazione che ha fatto visita alla regione del Golfo.

Expo 2020: Malta alla conquista di Paesi arabi e India

Siamo molto impegnati per l’Esposizione Universale 2020 che si terrà a Dubai e la consideriamo una grande opportunità per promuovere il nostro Paese e il turismo“, ha assicurato Evarist Bartolo, che punta a posizionare Malta come una delle principali destinazioni turistiche, e non solo, nell’area euromediterranea.

A livello governativo, invece, sarà sfruttata la piattaforma Expo 2020 per attirare investimenti diretti esteri a Malta, mentre l’impegno business-to-business si concentrerà sulla promozione del mercato dei prodotti maltesi, e l’impegno business-to-consumer sarà quello di promuovere l’offerta turistica diversificata che l’arcipelago può offrire.