Ospite della Camera di Commercio di Malta, il premier Robert Abela ha tracciato il quadro di obiettivi in ambito economico fissati dal Governo per i prossimi anni. Di seguito i cinque punti che animeranno gli interventi dell’esecutivo nel medio periodo.

Buon governo

La capacità di garantire una governance efficace e trasparente è il fondamento di un’economia sana. A tal fine sono state attuate alcune nuove leggi ispirate a princìpi emanati dalla Commissione europea per la Democrazia attraverso il Diritto, nota come Commissione di Venezia, organo del Consiglio d’Europa che offre consulenza giuridica volta a consentire migliori armonizzazioni nella comune adesione a entità esterne come l’Unione europea, in coerenza con le nuove tendenze internazionali in termini di diritti umani, democrazia e pubblica amministrazione.

Crescita legata alla qualità della vita

È inutile avere una crescita economica, se la società non vive meglio” ha sostenuto Abela, sottolineando come sia “vitale che una crescita economica sostenibile porti a un lavoro di qualità, più tempo di qualità per le famiglie e una società più solidale per raggiungere equità ed uguaglianza tra le persone“. Il Primo Ministro ha aggiunto che la pandemia da Covid-19 ha fornito la giusta opportunità per ripensare e ripianificare la crescita con una visione più completa.

Istruzione per un’economia sana a lungo termine

L’istruzione deve andare di pari passo con la visione dell’economia per il futuro. Per questo secondo Abela è necessaria una nuova riforma dell’educazione per preparare gli studenti in materie come le scienze, la robotica, l’informatica, le infrastrutture IT, lo sviluppo di software, l’intelligenza artificiale, il Cloud Computing, il Quantum, la sicurezza informatica e l’industria 4.0, che sono la spina dorsale della strategia governativa per la crescita.

Potenziare le infrastrutture

Il quarto punto cardine è il rafforzamento delle infrastrutture fisiche e digitali, per migliorare sia il trasporto di persone e veicoli, sia lo scambio di informazioni. Già sono in corso importanti investimenti in lavori pubblici (raccordo anulare di Marsa, ampliamento di Mdina Road), e sul tavolo progetti ambizioni (tunnel Malta-Gozo, linea metropolitana). Si punta anche a testa alta sulla fibra ottica.

Energia pulita al 100% entro il 2050, con obiettivi intermedi ogni dieci anni

Secondo il premier, per raggiungere questo obiettivo Malta deve coinvolgere le menti più brillanti e avere un impegno totale dei Governi nell’arco di 30 anni, e sei legislature. Perché l’ambiente è cruciale per la qualità della vita delle persone, e perché nella sfida di azzerare il consumo di carboni fossili Malta può trovare un’occasione di affermazione a livello internazionale.

Per lanciare il tuo business a Malta affidati alla consulenza di Malta Business Agency. Contatta i nostri uffici compilando il seguente form: