domenica, Ottobre 2, 2022
spot_imgspot_img
HomeGeneraleImpreseProprietari effettivi e riciclaggio: il nuovo documento FIAU

Proprietari effettivi e riciclaggio: il nuovo documento FIAU

Il 31 dicembre 2021, la FIAU ha rilasciato un documento di orientamento sull’uso improprio delle aziende “veicolo” registrate a Malta, concentrandosi principalmente sull’occultamento dei proprietari effettivi.

Ai soggetti interessati viene ricordato l’obbligo di assicurare che le informazioni sulla titolarità effettiva siano accurate e aggiornate, di affrontare qualsiasi discrepanza e di considerare la possibilità di segnalare le cosiddette “bandiere rosse”, ossia ogni caso sospetto di riciclaggio di denaro sporco quando si presume che l’occultamento sia effettivamente avvenuto.

L’unità di intelligence in materia di reati finanziari desidera chiarire e ricordare alle persone interessate che una bandiera rossa non implica automaticamente che si stia verificando il riciclaggio di denaro sporco, ma piuttosto innesca un’ulteriore elemento di approfondimento della situazione in questione. Come primo passo, la persona soggetta dovrebbe cercare di ottenere misure di due diligence dal cliente, ad esempio, ottenendo la necessaria documentazione di supporto.

Gli indicatori delle bandiere rosse riguardano soprattutto le strutture aziendale, la presentazione della documentazione e la fatturazione. A tal proposito, la FIAU ha citato diversi esempi di bandiere rosse, che vanno dalla presenza strutture molto complesse a frequenti cambiamenti del nome della società, passando per false dichiarazioni finanziarie e prestiti di azionisti senza giustificazioni per i rimborsi a fatture generiche che mancano di elementi critici.

Un caso di studio ha citato una STR che ha scoperto l’occultamento del beneficiario effettivo attraverso azioni detenute da una persona per conto di un altro individuo – che ha diverse condanne internazionali. L’individuo non era in grado di rispondere a domande di base sugli affari e le finanze della società, e questo ha portato al sospetto che un altro individuo stesse in realtà apparendo e agendo come beneficiario per suo conto.

Il secondo caso di studio ha coinvolto una struttura complessa internazionale in cui diverse transazioni sono state inviate a un soggetto, successivamente identificato come il vero beneficiario, condannato alla reclusione nel suo paese per appropriazione indebita.

Il documento mira quindi a fornire ai soggetti interessati importanti indicatori ML/FT di natura fiscale che si trovano sulla piattaforma di segnalazione goAML e che devono essere utilizzati nella segnalazione di reati fiscali gravi e complessi, insieme a un file excel separato contenente un elenco di indicatori che sono stati più comunemente utilizzati in tali casi:

  • Comunicazioni controverse;
  • Sospetto occultamento dei proprietari effettivi;
  • Transazioni senza scopo economico;
  • Strutture multigiurisdizionali complesse senza una logica commerciale.
Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010, nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa, realizzando approfondimenti e focus per diversi quotidiani, e collaborando nelle attività di comunicazione per un'associazione di categoria in Veneto
Siamo partner dispot_img
spot_img
spot_img

LIFE FOSTER  pubblicati i risultati del progetto per prevenire lo spreco alimentare

l'Istituto del Turismo ed il Malta Business Bureau di Malta coinvolto nel progetto life foster per ridurre la percentuale degli sprechi alimentari nel settore della ristorazione.

L’incentivo fiscale per l’impiego di personale altamente qualificato

Lo sviluppo e l'espansione delle industrie basate sulla conoscenza richiedono la disponibilità di risorse umane. Tali risorse possono essere sviluppate attraverso l'istruzione e la...

Internazionalizzazione: l’incentivo per progetti di collaborazione

L'International Trade Promotion Incentive Scheme (ITPIS) mira a sostenere le imprese maltesi che desiderano internazionalizzare la propria attività, o che già esportano e vogliono...

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata