martedì, Febbraio 7, 2023
spot_imgspot_img
HomeTecnologiaA Malta zero tasse sulle plusvalenze da criptovalute

A Malta zero tasse sulle plusvalenze da criptovalute

Malta è tra le pochissime giurisdizioni al mondo a non praticare alcuna trattenuta fiscale sulle transazioni in criptovalute quando generano plusvalenze.

Come riporta un rapporto diffuso da Coin Central, l’isola del Mediterraneo è tra i pochissimi “paradisi fiscali crittografici” al mondo: soltanto Portogallo, Bielorussia, e Singapore non applicano alcuna aliquota nei pagamenti effettuati con la moneta elettronica quando generano una plusvalenza, ossia quando i bitcoin o altre criptomonete vengono vendute a un prezzo superiore rispetto al valore con cui sono state in precedenza acquistate.

Altri Paesi, come la Germania, applicano tassazioni “morbide” sulle plusvalenze da criptovaluta se detenute per oltre un anno. Ci sono poi Stati, come il Perù, nei quali le aliquote arrivano al 5%.

Il rapporto mette in luce come il mancato decollo delle criptovalute sia dovuto in molti casi anche a un regime fiscale poco amichevole, oltre a uno scetticismo ancora troppo diffuso da parte dei commercianti, a barriere tecnologiche e a un ecosistema giuridico piuttosto carente.

Ma Malta, insieme a pochi altri, va in una direzione opposta. E non solo con i bitcoin, ma nell’utilizzo della tecnologia blockchain in ogni settore di potenziale sviluppo.

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo partner dispot_img
spot_img
spot_img

Lo schema di finanziamento MicroInvest, esteso per il 2023

Lo schema MicroInvest, gestito da Malta Enterprise, viene esteso alle imprese che investono in sistemi per supportare i clienti con disabilità.

UK abbandona Erasmus+. Grande opportunità per Malta.

Ormai è ufficiale, la perdita dell'accesso del Regno Unito al programma Erasmus+ dopo la Brexit ha suscitato tristezza e rabbia diffuse nel Regno Unito.  Le...

LIFE FOSTER  pubblicati i risultati del progetto per prevenire lo spreco alimentare

l'Istituto del Turismo ed il Malta Business Bureau di Malta coinvolto nel progetto life foster per ridurre la percentuale degli sprechi alimentari nel settore della ristorazione.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata