domenica, Maggio 19, 2024
spot_imgspot_img
HomeGeneraleCEO di Ryanair: Air Malta non realizzerà mai profitti

CEO di Ryanair: Air Malta non realizzerà mai profitti

Il CEO di Ryanair Michael O’Leary ha dichiarato recentemente, in un’intervista rilasciata e pubblicata da The Malta Independent, che non si aspetta che Air Malta possa mai generare profitti. Questo il commento che è arrivato mentre la compagnia low cost continua a crescere a Malta e mentre la compagnia di bandiera maltese, fatica a rimanere a galla. Tuttavia, ciò non significa la fine dei vettori sostenuti dallo stato, secondo O’Leary.

I problemi di Air Malta

I problemi di Air Malta sono ben noti, con il vettore che ha apportato profondi tagli al numero dei suoi dipendenti per sopravvivere alle ricadute della pandemia. Tuttavia, con l’approvazione da parte dell’UE di un salvataggio di 290 milioni di euro, che deve ricevere l’approvazione definitiva, la compagnia aerea potrebbe presto essere costretta alla bancarotta.

“Anche quando sarà in bancarotta, come è Air Malta, il governo troverà un modo per mantenerla in vita. Non credo che Air Malta scomparirà, ma penso che sarà molto difficile portarla in pareggio. non guadagnerà mai».

La ragione di tutto ciò è la dimensione della flotta di Air Malta che è di soli otto aeromobili, – ha affermato O’Leary. La mancanza di aerei significa che il vettore non sarà in grado di offrire le rotte di massima competitività e sarà, di fatto, tagliato fuori dai giganti delle compagnie low cost, che possono offrire servizi più economici in tutta Europa, con più aerei nel paese.

Ryanair ancora in crescita

Mentre Air Malta cerca di risolvere la sua situazione finanziaria, Ryanair sta portando avanti la sua espansione nel paese. La scorsa settimana, il vettore ha annunciato cinque nuove rotte invernali dalla capitale, La Valletta, verso Bordeaux, Bournemouth, Lisbona, Shannon e Stoccolma.

Per aiutare l’espansione, Ryanair ha anche aperto il suo primo hangar per aerei a Malta, con altri in arrivo anche nei prossimi cinque anni. Con il 737 MAX ora al servizio del paese, O’Leary ha parlato dei vantaggi ambientali per questo nuovo aeromobile da 197 posti.

È importante notare che Ryanair possiede la compagnia aerea controllata Malta Air, che gestisce la maggior parte delle rotte da e per il paese. La joint venture con il governo è stata costituita nel 2019 e da allora è diventata centrale per la vita economica del il paese, con quasi 70 rotte e decine di aeromobili provenienti dal massiccio ordine Boeing della società madre Ryanair.

Prezzi in aumento?

Con il costo del petrolio in aumento nella maggior parte d’Europa, molti si chiedono quanto aumenteranno i prezzi dei biglietti aerei. Michael O’Leary ha già affermato che i giorni delle tariffe da € 9,99 ($ ​​9,67) sono finiti per ora, ma ciò potrebbe non significare che ci siano, di conseguenza, anche aumenti drastici. Invece, le tariffe medie potrebbero aumentare da circa € 40 ($ 38,7) nel 2021 a € 50 ($ 48,4) entro il 2025-26, con un aumento graduale. Tuttavia, anche un calo del prezzo del petrolio potrebbe invertire questa tendenza, riportando le tariffe scontate che già conosciamo.

Fonte: The Malta Independent

DISCLAIMER

Questo articolo fornisce solo informazioni generali e non sostituisce in alcun modo la consulenza professionale. Si raccomanda di consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante in merito a questioni finanziarie, legali o di altro tipo. L'autore e la pubblicazione non sono responsabili per eventuali errori o danni causati dall'utilizzo delle informazioni contenute in questo articolo.

Siamo membrispot_img
spot_img

Programma Interreg Italia-Malta 2021-2027: una nuova era di cooperazione transfrontaliera

La nuova iniziativa Interreg cruciale per lo sviluppo socio-economico nel cuore del Mediterraneo, per promuovere innovazione, sostenibilità ambientale e ricchezza culturale.

Horizon Europe: Nuovi Bandi da Oltre 290 Milioni di Euro per Innovazione Digitale e Spaziale

La Commissione Europea lancia i bandi Horizon Europe con un budget di oltre €290 milioni per promuovere l'innovazione digitale, spaziale e industriale.

Bando Europa Creativa 2024: Finanziamenti per Progetti Culturali Transnazionali

Aperto il bando Europa Creativa 2024, offre finanziamenti a progetti culturali transnazionali con un focus su innovazione, inclusione sociale e digitalizzazione. Scadenza: 23 gennaio 2024.

speciale finanziamenti
Scopri le novità nella sezione dedicata