Il Governo e la Camera di Commercio di Malta lanciano un nuovo appello alle imprese maltesi per farsi trovare pronte in vista del No-Deal Brexit, la fine del periodo di transizione che sancirà, a partire dal 1° Gennaio 2021, il pieno compimento dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.

A poco più di 30 giorni da questa data cruciale, le aziende sono invitate a monitorare le rispettive attività legate al mercato britannico al fine di garantirne una continuità anche dopo l’inizio del nuovo anno.

Per richiamare l’attenzione, The Malta Chamber, ha tenuto una conferenza stampa insieme al Ministero degli Affari Esteri e alla Segreteria parlamentare per i fondi dell’Unione europea. Sono state quindi organizzate alcune sessioni informative su dogane, trasporti e commercio, risorse umane e occupazione, standard e IVA, questioni fiscali e di diritto societario.

Le discussioni tra il Regno Unito e l’Unione Europea, ad oggi, sono orientate verso un pieno accordo per un’uscita senza problemi, rispetto alla quale David Xuereb, Presidente della Camera di Commercio, ha manifestato cauto ottimista, salvo sollecitare le aziende a restare aggiornate sugli sviluppi di queste ultime settimane.

Le imprese sono invitate a tenersi aggiornate sulle forme di consulenza e affiancamento che Malta Business, anche attraverso il supporto della Camera di Commercio maltese, sta portando avanti per dare la certezza di tenere attive le proprie attività commerciali legate al mercato anglosassone dopo il 31 Dicembre.

A questo proposito, una sessione informativa promossa da The Malta Chamber è in programma il prossimo Lunedì 30 Novembre, incentrata su questioni di natura fiscale.

brexit session 4

Malta Business Agency è membro della Camera di Commercio di Malta. Per richiedere un supporto qualificato in vista del No-Deal Brexit contatta i nostri uffici compilando il seguente form contatti.